Riparte la stagione artistica del Baluardo Velasco, apre la rassegna l’attrice Daniela Poggi

Ad inaugurare la rassegna una grande attrice e un lieto ritorno

In un periodo di grandi difficoltà, economiche e non, senza l’ausilio dei due teatri (E.Sollima ed Impero), chiusi temporaneamente (si spera), per ristrutturazioni ed adeguamenti vari, il Baluardo Velasco, guidato, come sempre da Claudio Forti, Salvo Ciaramidaro, Paolo Navarra e Diana D’Angelo (nella foto), fa sentire ancora la sua voce, presentando la quinta stagione della sua ancor breve ma intensa vita. Un cartellone che, pur meno voluminoso e ricco rispetto agli altri anni, si ripromette di portare ancora in città quella piacevole ventata di qualità tanto apprezzata da addetti ai lavori e appassionati di musica e teatro.

In un periodo di tali ristrettezze, in cui soltanto l’eroico slancio di alcuni sponsor ha consentito la realizzazione del nuovo cartellone, è sembrato opportuno, a quelli del Velasco, valorizzare il territorio, premiando alcuni dei nomi più prestigiosi della nostra isola, spesso protagonisti anche sui palcoscenici di tutta Italia. Una qualità assicurata, quindi, secondo i dettami irrinunciabili dello stile-Velasco.

Ad inaugurare la rassegna, però, una grande attrice e un lieto ritorno: Daniela Poggi, protagonista, lo scorso anno, di una applaudita performance ed interprete, questa volta,(sabato 14 novembre, ore 21,30 e domenica 15 alle ore 18) di uno spettacolo basato su uno dei capolavori dello scrittore e poeta marocchino T.B. Jelloun: “Partire”, un testo che tocca l’attualissimo tema dell’immigrazione e del dolore della perdita di cose e persone, alla ricerca di una vita migliore. Un’unica data, domenica 29 novembre, alle ore 18, per Sandro Dieli e le sue “Metamorfosi”. Il talentuoso “one man show”, già presente con successo nelle precedenti stagioni del Velasco, si esibirà in una delle sue geniali analisi sulla vita e sul mondo.

Spazio al cinema d’autore, invece, l’11 dicembre, ore 18, con un interessante film, in bilico tra scienza, magia e musica, dal titolo “Transeuropae hotel”, del regista Luigi Cinque, che sarà presente alla proiezione insieme a scienziati ed esperti di musica. Alcune scene del film furono girate a Marsala e vedono la partecipazione di alcuni tra i musicisti jazz più prestigiosi del panorama nazionale e non solo.

Domenica 13 dicembre, invece, alle ore 18, un pomeriggio dedicato a “Surrealismi”, uno spettacolo a tre voci e contrabbasso, basato su alcuni racconti surreali di Claudio Forti. Domenica 20 e domenica 27 dicembre due appuntamenti dedicati alla musica: il primo col gruppo “Freddyssimi”, impegnato in un concerto- spettacolo dedicato al grande Fred Buscaglione e il secondo con il “Doctor free quintet”, applaudito lo scorso anno e questa volta alle prese con il leggendario “TheBoss”, il chitarrista jazz Wes Montgomery, al quale i cinque musicisti dedicheranno gran parte del repertorio in programma.

Il 3 gennaio 2016, alle ore 18, proprio all’inizio del nuovo anno, una prima assoluta: “La stanza di vetro”, spettacolo tra teatro e musica dedicato ad uno dei personaggi più interessanti e controversi della nostra storia musicale: Luigi Tenco. Il testo di Claudio Forti e le musiche di Tenco saranno interpretati da Peppe LI Causi, cantante e attore marsalese di nascita, ma che da anni, ormai, calca i palcoscenici di tutta Italia, specie come interprete di alcuni tra i più prestigiosi “musical” prodotti nel nostro Paese.

Domenica 17 gennaio, alle ore 18, un appuntamento con Giorgio Magnato, grande talento marsalese, in “Rapsodia: recital in prosa e poesia”. Sabato 30 gennaio alle 21,30 e domenica 31 gennaio ,alle 18, un altro gradito ritorno: Marco Cavallaro che, divertentissimo come sempre, affronterà, nel suo spettacolo, l’eterno dualismo tra passione e sentimento, dal titolo, appunto “Sesso contro Amore”. Divertimento assicurato.

Domenica 21 febbraio, alle ore 18, spazio alla musica lirica da camera con il Duo Fortunato, composto da Antonio Fortunato, importante pianista e compositore e dalla figlia Sonia Fortunato, mezzosoprano, grande talento vocale. Si esibiranno in un concerto dedicato ad arie e romanze, alcune delle quali composte dallo stesso Fortunato. Dopo tutti questi spettacoli, ospitati necessariamente presso lo spazio teatrale del Baluardo Velasco, in Via Frisella, 27, sarà il momento delle Cantine Caruso &Minini, sponsor, insieme alla ditta 3Cel, dell’intera stagione.

Proprio negli spazi delle Cantine, infatti, domenica 6 marzo, alle ore 18,si terrà il concerto “Viaggio verso Est”, un interessante viaggio in musica tra i Balcani e la Turchia, tra musiche rom e danza del ventre proposto dai “MakarnaHavasi” gruppoche, della ricerca etnica ha fatto il proprio marchio distintivo. Continuando con la musica, domenica 10 aprile, alle ore 18, il concerto del noto cantautore marsalese Ninni Arini che proporrà pezzi del suo vastissimo repertorio.

Per concludere, come ogni anno, l’appuntamento, sempre gradito, con la compagnia “Teatron” che quest’anno si cimenterà con un nuovo testo di Claudio Forti, divertente e dal grande ritmo, come ogni “vaudeville” che si rispetti, dal titolo, appunto,: “Maison Vaudeville”. Un cartellone variegato, come sempre, dove la qualità è di casa. Adesso spetta agli appassionati di musica e teatro, di cui la città sembra piena, dimostrare voglia di partecipazione. Ne va della sopravvivenza stessa del Velasco, una delle poche voci veramente libere del nostro territorio.

Media partner di Baluarte il quotidiano Marsala C’è e itacanotizie.it Per informazioni e prenotazione posti: Botteghino del Baluardo Velasco EspacioTeatral ogni pomeriggio dalle 17, o scrivete a info@baluardovelasco.it. Info telefoniche: 0923.1954368 – 334.5778640.

wps_subtitle:
Ad inaugurare la rassegna una grande attrice e un lieto ritorno
kia_subtitle:
Ad inaugurare la rassegna una grande attrice e un lieto ritorno
views:
98
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive