Contrada Sant’Anna, arrestato il pregiudicato Giuseppe Levatino: sorpreso con 2 pistole

Marsala - Accusato di detenzione e porto illegale di arma da fuoco.

I Carabinieri della Stazione di Petrosino, sotto la guida del Luogotenente Andrea D’Incerto, hanno tratto in arresto Giuseppe Levantino, 47enne pregiudicato mazarese per detenzione e porto illegale di arma da fuoco.

Nel corso dei servizi di controllo del territorio svolti dalle pattuglie dell’Arma soprattutto negli orari serali/notturni e nelle contrade più isolate del territorio lilybetano, il 10 novembre scorso, durante la notte, l’attenzione dei militari di una gazzella della Stazione di Petrosino è stata attratta da un ciclomotore sospetto posteggiato in contrada Sant’Anna.

Mentre i due Carabinieri si avvicinavano al mezzo per verificarne la targa, notavano che da una strada attigua spuntava il conducente che, alla vista della pattuglia, si affrettava a salire sullo scooter, apprestandosi ad allontanarsi. I militari, però, considerato l’orario e pensando che potesse essere un ladro che stava fuggendo via dopo aver perpetrato un furto nelle abitazioni vicine, riuscivano a fermarlo prima che potesse mettere in moto, lo identificavano facendosi mostrare i suoi documenti e, viste le circostanze, decidevano di svolgere degli accertamenti più approfonditi. Il mezzo, infatti, non risultava rubato ma, tenuto conto dell’atteggiamento tenuto dal Levantino, apparso nervoso sin dai primi istanti del controllo, veniva effettuata una perquisizione sul posto sia personale che veicolare.

L’attività svolta si concludeva con esito positivo: il Levantino veniva sorpreso nascondere in una tasca del proprio giubbotto una pistola semiautomatica Browning’s Patent Depose cal. 6,35 modello 1908 Colt, caricata con 6 proiettili, di cui uno in canna. I militari, inoltre, sempre nel corso della medesima perquisizione, rinvenivano anche una pistola ad aria compressa di libera vendita ma priva di tappo rosso, che il malvivente teneva in un’altra tasca dello stesso giubbotto. Entrambe le armi sono state sottoposte a sequestro, con lo scopo di effettuare ulteriori accertamenti per verificarne la provenienza.

Considerate tali risultanze, Levantino Giuseppe è stato dichiarato in stato di arresto e, secondo le disposizioni della P.M. di turno della Procura della Repubblica di Marsala, dapprima tradotto presso le camere di sicurezza della Compagnia di via Mazara e successivamente ristretto presso la Casa Circondariale di Trapani, in attesa della convalida dell’atto da parte del G.I.P. del Tribunale lilybetano. Esaminati tutte le circostanze ed interrogato il Levantino, nella mattinata di ieri, il Giudice per le Indagini Preliminari ha convalidato l’arresto operato dai Carabinieri, disponendo nei suoi confronti l’applicazione della custodia cautelare in carcere, in attesa che si svolga il processo in data da destinarsi.

Per i Carabinieri di Marsala si tratta del terzo arresto per armi detenute illegalmente nel corso degli ultimi mesi, risultati a cui seguiranno ulteriori e sempre più costanti controlli per poter fronteggiare adeguatamente tali fenomeni delittuosi e continuare garantire un’idonea cornice di sicurezza ai cittadini marsalesi.

kia_subtitle:
Marsala - Accusato di detenzione e porto illegale di arma da fuoco.
views:
382
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive