La Sigel batte anche Terracina e allunga la striscia positiva

La squadra di Campisi consolida il primo posto e porta a +5 il distacco dalla quarta.

Ancora una vittoria, ancora da tre punti! La Sigel non si ferma nemmeno davanti ad un caparbio Volley Terracina che ha lottato con i denti, palla su palla, senza dare mai l’impressione di uscire dalla gara.

La Sigel si conferma squadra equilibrata, con gioco fluido ed ordinato, si concede qualche pausa (leggi secondo set) ma tiene alta la concentrazione e il dover affrontare ogni gara con la pressione addosso di chi sta davanti a tutti non è da poco, anche perchè adesso tutte le squadre avversarie ci provano a giocare la partita “del colpaccio”.

Terracina non ha mai mollato, ha lottato con caparbietà su ogni palla e va detto che Carmine Pesce, tecnico laziale, ha saputo ben impostare la gara dal punto di vista tattico provando a tenere sotto pressione le “bocche da fuoco” marsalesi, affidandosi all’esperienza e alla potenza di una inesauribile Ginanneschi.

COMMENTO

La gara inizia con il minuto di raccoglimento dedicato alla memoria delle vittime di Parigi, mentre dagli altoparlanti parte in sottofondo l’inno francese scandito dall’applauso sentito del numerosissimo pubblico presente sugli spalti. Coach Campisi si affida alle solite sei: Mordecchi in regia, Biccheri opposta, schiacciatrici Panucci e Agola, centrali Pinzone e Macedo, libero Marinelli. Carmine Pesce fa di necessità virtù. Sopperisce all’assenza di Ludovica Rossi (rimasta a casa per impegni personali) spostando la Giglio opposta, in diagonale con la palleggiatrice Alfieri, le schiacciatrici sono Ginanneschi e Caputo, centrali Orsi e Afeltra, libero Lorenzini.

L’inizio è tutto di marca marsalese. Le ragazze appaiono concentratissime e non mollano un pallone, 8-2 al primo time out tecnico. Come sempre Mordecchi tiene impegnate tutte le sue “bocche da fuoco”, prima Macedo, poi Pinzone e infine Panucci infilano una serie impressionante di punti che allarga la forbice del vantaggio. Al secondo time out tecnico siamo a più nove (16-7). Terracina prova a stare in partita, ma il ritmo forsennato che le “sigelline” imprimono alla gara costringono spesso all’errore le laziali e cosi si arriva alla fine del primo parziale con Agola che mette a terra palloni importanti e spinge le compagne a tagliare il “primo nastro”: 25-15.

Parlavamo in apertura dell’orgoglio delle ragazze di Carmine Pesce e infatti il secondo set ha un andamento ben diverso. Parte subito forte Terracina con una battuta che mette in difficoltà la ricezione marsalese (0-2) ma le lilibetane rispondono con due muri consecutivi (Macedo e Biccheri) portandosi in parità e mantenendo in equilibrio il risultato fino al primo time out tecnico (7-8) Orsi e compagne continuano a battere bene e la ricezione marsalese accusa, il divario aumenta e coach Campisi è costretto al primo time out discrezionale per tentare di bloccare la fuga delle laziali.

Tutto inutile, si arriva al secondo “stop” con Terracina che aumenta il vantaggio: 13-16. La Sigel risponde con il piglio del primo set e riequilibra l’andamento della gara prima con Panucci e poi con una “fast” di capitan Pinzone, un errore della Caputo completa la rimonta. Sul 18 pari la partita diventa entusiasmante e la gente sugli spalti si diverte. Terracina si dimostra squadra di temperamento riuscendo nel finale del secondo set, con Afeltra e Ginanneschi, a pareggiare i conti. Uno pari e si va al terzo parziale. Coach Campisi tuona durante la pausa e le sue ragazze rispondono alla grande alla ripresa delle ostilità.

E’ la Sigel che piace sempre di più al pubblico marsalese, quella che difende e contrattacca senza lasciare scampo alle avversarie. Al primo time out tecnico le marsalesi sono già a più quattro (8-4) e al secondo il distacco si allarga (16-10). Il set scorre liscio fino al 21-12, Terracina ci prova con tre attacchi consecutivi a rientrare in gara. Coach Campisi effettua il doppio cambio inserendo Marino e Patti ed è proprio quest’ultima a riprendere il filo del gioco mettendo a terra un pallone importante. La squadra marsalese si ricompatta e chiude il set: 25-19.

Al quarto set la Sigel vuole chiudere la pratica. Le ragazze marsalesi sanno che dall’altra parte c’è una squadra che lotta palla su palla e potrebbe diventare pericoloso abbassare oltre misura la concentrazione. La partenza delle sigelline al quarto set è di quelle che lasciano il segno: 7-0! Il pubblico scandisce il gioco in campo e al primo stop il vantaggio è di più sei (8-2).

Un leggero calo di tensione e qualche errore frutto di una stanchezza che cresce riporta in partita Terracina che chiude al secondo time out tecnico in rimonta (16-14). Ma le marsalesi non sono decise a rimettere in gioco le avversarie e così, prima Biccheri, poi Panucci e infine capitan Pinzone mettono il sigillo alla gara, regalando la quinta vittoria consecutiva (25-18) alla propria gente che finalmente esplode in un applauso di gioia.

La classifica adesso parla chiaro, la Sigel consolida il primo posto e porta a +5 il distacco dalla quarta, la zona “play off” al momento è difesa bene, sognare è più che mai lecito.

TABELLINO

SIGEL PALLAVOLO MARSALA: Panucci 17 – Biccheri 16 – Macedo 12 – Pinzone 12 – Agola 8 – Mordecchi 5 – Patti 1 –

Marinelli (L) 72% ricezione

Battute punto 8 – Battute Errate 13 – Muri punto 9

VOLLEY TERRACINA: Ginanneschi 15 – Orsi 10 – Afeltra 8 – Caputo 6 – Giglio 5 – Alfieri 3 – Russo 1

Lorenzini (L) 59% ricezione

Battute punto 1 – Battute errate 10 – Muri punto 6

kia_subtitle:
La squadra di Campisi consolida il primo posto e porta a +5 il distacco dalla quarta.
views:
176
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive