Controlli del territorio: un arresto per rapina e 5 denunciati per vari reati

I Carabinieri hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, il 41enne Giuseppe Massimo Rondi

Servizi di controllo del territorio di Marsala e Petrosino da parte della Compagnia Carabinieri di Marsala. Con l’ausilio dei militari della Compagnia di Intervento Operativo del XII° Battaglione Sicilia di Palermo è stato attivato un servizio straordinario di controllo del territorio nell’area delle case popolari di via Istria, portando a compimento tre perquisizioni presso le abitazioni di soggetti pregiudicati, di cui una con esito positivo: durante l’attività, infatti, i Carabinieri hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro 30 grammi di marijuana e 200 jeans contraffatti, deferendo a piede libero all’autorità giudiziaria lilybetana B.A., pregiudicato marsalese 42enne, sottoposto agli arresti domiciliari, per detenzione ai fini di spaccio ed incauto acquisto.

Nello stesso contesto, altresì, oltre 100 sono state le persone identificate e più di 50 i veicoli fermati, sottoponendone a sequestro amministrativo 13 (5 autovetture, 5 ciclomotori e 3 motoape) poiché privi di copertura assicurativa. Positivo anche il bilancio delle attività effettuate nel resto del territorio: 1 arresto e 4 denunciati per vari reati.

Durante tali controlli, infatti, i militari della Stazione di Petrosino, sotto la guida del Luogotenente Andrea D’incerto, insieme ai colleghi dell’Aliquota Radiomobile, diretta dal Maresciallo Antonio Pipitone, hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, Giuseppe Massimo Rondi, 41enne pregiudicato mazarese, in atto già sottoposto alla misura dell’affidamento in prova ai servizi sociali, per il reato di rapina impropria. L’uomo, infatti, nel pomeriggio dell’8 dicembre, si è introdotto in un’abitazione di Petrosino, per perpetrare un furto. Nella circostanza, però, è stato sorpreso dall’anziana proprietaria 77enne e dal figlio 43enne, che hanno provato a fermarlo ingaggiando una breve colluttazione mentre i vicini allertavano il 112.

Nonostante i vari tentativi di scappare, Rondi è stato bloccato dal figlio della signora e dai militari dell’Arma nel frattempo accorsi sul posto. Il malvivente è stato accompagnato, pertanto, presso la caserma di Petrosino mentre le due vittime si sono fatte visitare dai sanitari della locale Guardia Medica, che hanno riscontrato ad entrambi lievi escoriazioni giudicate guaribili con una prognosi di 3 giorni. Rondi, dopo le formalità di rito e valutati tutti gli elementi a suo carico, è stato dichiarato in stato d’arresto e ristretto al regime degli arresti domiciliari presso la sua abitazione di Mazara del Vallo, su disposizione del Magistrato di turno della Procura della Repubblica di Marsala, in attesa dell’udienza di convalida dell’attività svolta che si terrà nella giornata odierna.

Effettuando, inoltre, posti di controllo e frequenti passaggi nei luoghi di maggiore affluenza, i servizi dei militari dell’Arma hanno portato ad una più che incisiva azione preventiva e repressiva, nell’ottica più ampia del contrasto alle violazioni del Codice della Strada nonché alla diffusione delle sostanze stupefacenti, deferendo in stato di libertà 4 soggetti:

  • F. 18enne, B.I. 21enne e C.P. 46enne, tutti marsalesi, sorpresi alla guida dei rispettivi veicoli, senza avere la patente di guida poiché mai conseguita;
  • F., 53enne marsalese che, sorpreso alla guida della propria autovettura in evidente stato di ebbrezza alcolica, rifiutava di sottoporsi agli accertamenti con l’etilometro.

I servizi dei Carabinieri hanno, infine, consentito di segnalare alla Prefettura di Trapani quale assuntore di sostanze stupefacenti, B.C., 18enne pantesco, trovato in possesso, all’esito di una perquisizione personale e veicolare, di una modica quantità di hashish sottoposta a sequestro amministrativo.

kia_subtitle:
I Carabinieri hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, il 41enne Giuseppe Massimo Rondi
views:
154
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive