Guardia di finanza sequestra 700 tonnellate di alimenti nocivi

Batteri in ortaggi, ratti morti vicini a casette. I prodotti sono stati distrutti

Oltre 70 tonnellate di prodotti agro-alimentari destinati alla vendita ritenuti nocivi perché in cattivo stato di conservazione sono stati sequestrati da militari della guardia di finanza del comando provinciale di Ragusa.

Durante controlli eseguiti da Fiamme Gialle di Pozzallo e da personale dell’Asp 7 in un capannone di Ispica, all’interno di un’azienda agricola, sono stati scoperti alimenti deperibili come peperoni e melanzane in salamoia, pomodori essiccati e olive. In alcune cassette sono state anche trovate esche per topi e nelle vicinanza perfino ratti morti.

Le analisi di laboratorio hanno confermato la tossicità degli alimenti, rilevando una carica microbica ed enterobatteriacea superiore ai limiti di legge. I prodotti sono stati distrutti da una ditta specializzata sotto il controllo della guardia di finanza. Il titolare dell’azienda è stato denunciato alla Procura di Ragusa e gli è stato anche notificato anche un provvedimento di chiusura immediata dell’attività.

kia_subtitle:
Batteri in ortaggi, ratti morti vicini a casette. I prodotti sono stati distrutti
views:
139
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive