Polisportiva Marsala Doc, 33 atleti alla “Mezza” di Capo D’Orlando

Michele D'Errico alla 50 Km sulla sabbia di San Benedetto del Tronto

E’ stata un’autentica spedizione quella della Polisportiva Marsala Doc alla Mezzamaratona di Capo d’Orlando, prima prova del Grand Prix regionale Fidal. Sono stati, infatti, ben 33 gli atleti biancazzurri in gara nel circuito (4 giri) realizzato tra le strade del centro messinese a ridosso dei Nebrodi e il lungomare di fronte alle isole Eolie. Un numero che ha già fatto balzare la società marsalese ai primi posti della classifica generale a squadre.

In coincidenza, per altro, della prima competizione in cui sono stati indossati i nuovi completi (calzoncini, magliette e giacche impermeabili invernali) realizzati dal nuovo sponsor tecnico: Gelati Sigel. Nella gara vinta da Alessandro De Gasperi (Cus Trento) con il tempo di 1 ora, 11 minuti e 27 secondi, seguito a ruota dal marocchino Mohamed Idrissi (Pol. Menfi), il più veloce dei marsalesi, come da pronostico, è stato Pietro Paladino, 27° assoluto (su 929 arrivati al traguardo) e 8° nella categoria di appartenenza (SM45), con il tempo di 1:19:40. A seguire, tra i biancazzurri, hanno concluso l’impegnativa prova, resa ancor più complicata dalla pioggia, Giacomo Milazzo (1:25:55), Antonio Pizzo (1:33:54), Vincenzo D’Accurso (1:35:53), Pietro Sciacca (1:36:13), Antonino Genna (1:36:19), Giuseppe Mezzapelle (1:36:38), Giuseppe Beltrano (1:38:42), Ignazio Abrignani (1:38:56), Giuseppe Lombardo (1:38:52), Ignazio Cammarata (1:40:07), Massimo Diego Pipitone (1:40:34), Vincenzo Castiglione (1:41:21), Salvatore Pocorobba (1:41:18), Giuseppe Cerame (1:42:34), Marianna Cudia (1:42:50).

Ed inoltre, sempre nell’ordine, Pietro De Vita, Agostino Impiccichè, Pietro Tranchida, Giuseppe Valenza, Francesco Petruzzellis, Matilde Rallo, Salvatore Pipitone, Francesco Sorrentino, Mario Pizzo, Anna Lisa Panicola, Filippo Struppa, Vito Cascio, Salvatore Panico, Antonino Badalucco, Roberto Fabrizio Angileri, Filippo Vinci e Roberto Pisciotta. Da evidenziare il ritorno alle gare (dopo il grave incidente stradale nel quale è rimasto coinvolto lo scorso anno) del presidente Filippo Struppa, che dopo alcuni mesi di allenamento è tornato su buoni livelli agonistici, tagliando il traguardo con un tempo (2:01:54) al di sotto delle previsioni della vigilia.

Da sottolineare, inoltre, l’esordio nella “mezza” (21.097 metri) di Salvatore Pipitone, Anna Lisa Panicola e Filippo Vinci. A circa 900 chilometri di distanza, invece, Michele D’Errico ha partecipato alla “50 km sulla sabbia” di San Benedetto del Tronto, dove, a differenza di Capo d’Orlando, il clima atmosferico è stato decisamente migliore. E anche in terra (anzi sabbia) marchigiana, D’Errico ha fornito un’altra grande prestazione. In una gara alla quale hanno partecipato parecchi tra i migliori ultra-maratoneti italiani (presente anche il mazarese Salvo Piccione), il portacolori della Polisportiva Marsala Doc si è piazzato al 2º posto di categoria (SM60) con un tempo di 4 ore, 34 minuti e 33 secondi. Una prestazione eccellente se si considera che correre su una spiaggia è, per ovvie ragioni, molto più faticoso che correre su strada.

views:
477
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Michele D'Errico alla 50 Km sulla sabbia di San Benedetto del Tronto
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive