Favignana, Base navale della Polizia Penitenziaria: intervento di Pagoto e Galuppo

Ipotesi di soppressione, la Base è presente da più di 6 lustri

Il sindaco delle Isole Egadi, Giuseppe Pagoto, che ha ricevuto la nota della Uilpa Polizia Penitenziari Sicilia, Gioacchino Veneziano, volta a scongiurare l’ipotesi di soppressione della base navale della Polizia Penitenziaria di Favignana, interviene ancora una volta in sostegno dell’appello della Uilpa Trapani, come aveva già fatto qualche settimana fa, chiedendo al Governo nazionale che le motovedette rimangano a presidio di sicurezza dell’arcipelago, dove svolgono anche servizio di Protezione Civile e dove contribuiscono a tutelare l’Area Marina Protetta più grande d’Europa.

D’accordo con Veneziano – che ricorda che la Base Navale della Polizia Penitenziaria a Favignana è presente da più di 6 lustri, e ha svolto più di 100 interventi in occasione di malori o incidenti sia in mare che sulla terraferma, essendo anche impegnata nei casi di sbarchi di migranti – Giuseppe Pagoto e Ignazio Galuppo, presidente del Consiglio Comunale, ribadiscono la necessità di mantenere il servizio sull’isola, come strumento di controllo dell’arcipelago e presidio di legalità per il territorio isolano. Galuppo, in particolare, anticipa che l’argomento sarà trattato nella prossima conferenza dei capigruppo, per essere inserito poi all’ordine del giorno e caldendarizzato al successivo Consiglio Comunale ancora da convocare.

views:
451
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Ipotesi di soppressione, la Base è presente da più di 6 lustri
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive