Gli scrittori Federica Bosco e Luca Bianchini all’Alberghiero di Erice

Prosegue il ciclo di Incontri con l'autore: il 26 febbraio e il 1° marzo

Prosegue il ciclo di “Incontri con l’autore” all’Istituto Alberghiero di Erice, dove il 26 febbraio e il 1° marzo prossimi sono attesi due tra i più noti scrittori italiani del momento: Federica Bosco e Luca Bianchini, scrittrice e sceneggiatrice la prima, che presenterà per l’occasione “Tutto quello che siamo”, edito da Mondadori nel 2015, e scrittore e conduttore radiofonico il secondo, autore di “Dimmi che credi al destino”, pubblicato sempre da Mondadori nel 2015.

Nei mesi scorsi erano già stati presenti all’Istituto diretto dalla professoressa Pina Mandina, il giornalista Carmelo Sardo, autore del best seller “Malerba” e Alessandro Chiolo e Tina Montinaro, per la presentazione di “Nome in codice: Quarto Savona 15, Km. 100287 e oltre…”.

La presentazione del libro di Federica Bosco è prevista in due momenti: il venerdì 26 febbraio alle ore 11 a scuola, per gli studenti, e il giorno prima, il 25 febbraio alle ore 18, nei locali della Libreria Galli Salve, in via Manzoni 15, per la cittadinanza. In entrambi gli appuntamenti assieme all’autrice interverrà il Dirigente Scolastico Pina Mandina. Leggerà brani del libro Massimo Pastore, regista teatrale presso il TAM, Teatro Abusivo Marsala.

“Tutto quello che siamo” racconta la storia di Marina, 19enne che vive tutte le contraddizioni e le difficoltà della propria età, orfana di madre, con un fratello più piccolo da accudire di cui si sente responsabile, e logorata da un rapporto estremamente conflittuale con il padre, che si è risposato. E’ una storia che affronta tematiche diverse: l’amicizia, l’amore, sognato e lacerante a quell’età, la voglia di riscatto e di inseguire e realizzare i propri obiettivi, consapevoli di un talento che però avrebbe bisogno dell’aiuto e del supporto della famiglia, che invece è disgregata. In un libro che dipinge senza sconti le difficoltà della vita, emerge comunque la forza della speranza che non va mai perduta e che, nel caso specifico, mista a una dose sempre presente pur se equilibrata di ironia, rende ogni pagina fonte di interesse e di sollievo.

Il 1° marzo, sempre alle ore 11 a scuola – e, come per l’incontro con la Bosco, il giorno prima, 29 febbraio alle ore 18 alla Libreria Galli Salve, in via Manzoni – verrà, invece, presentato il libro di Luca Bianchini. “Dimmi che credi al destino” è un romanzo ambientato a Londra dove Ornella, una donna di mezza età, scopre di avere le energie necessarie a fronteggiare piccole e grandi difficoltà: quelle della piccola libreria che gestisce, ma anche quelle della sua vita. E’ stato definito “una storia commovente di rinascita e speranza”, e racconta una storia vera.

«L’incontro con l’autore – conferma il dirigente scolastico Pina Mandina – è sempre un momento di crescita per il confronto che ne scaturisce. Per noi è fondamentale il ruolo attivo dei nostri studenti, che hanno letto precedentemente il libro cogliendone aspetti significativi per poi, in sede di presentazione, alimentare il dibattito grazie al dialogo con i protagonisti».

Federica Bosco Luca Bianchini

views:
509
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Prosegue il ciclo di Incontri con l'autore: il 26 febbraio e il 1° marzo
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive