Fucile artigianale nascosto in ovile: arrestato un pastore di 36 anni

I militari hanno trovato, nell’abitazione e nell’ovile di proprietà dell’uomo, un’arma artigianale

Un pastore di 36 anni, Antonio Galia, è stato arrestato dai carabinieri a Locogrande, frazione di Trapani. Durante un servizio di controllo del territorio disposto dal Comando provinciale di Trapani i militari hanno trovato, nell’abitazione e nell’ovile di proprietà dell’uomo, un’arma artigianale costituita da due tubi avvitati tra loro e da un rudimentale meccanismo di scatto.

All’interno della canna era stata posizionata una cartuccia calibro 28. La canna artigianale era stata nascosta sotto un cumulo di paglia, mentre il meccanismo di scatto era stato smontato e sistemato tra le tegole del tetto.

“Probabilmente l’arma era stata scomposta – spiegano gli investigatori – non solo per renderne più difficile il ritrovamento, ma nella convinzione che comunque nessuno sarebbe potuto risalire alla reale destinazione dei pezzi se trovati singolarmente”.

L’arma è stata sequestrata, mentre per il pastore sono scattate le manette. Dopo la convalida dell’arresto è stato sottoposto ai domiciliari. Nell’arco di pochi mesi è già il terzo rinvenimento di armi. Infatti nei primi giorni di dicembre, durante due perquisizioni in contrada La Coniglia, sono state scoperte una pistola semiautomatica e numerose munizioni nella disponibilità di tre pastori marsalesi. Pochi giorni dopo, all’interno di un ovile, sono stati recuperati due fucili, di cui uno a canne mozze, e il relativo munizionamento.

views:
1736
ftf_open_type:
kia_subtitle:
I militari hanno trovato, nell’abitazione e nell’ovile di proprietà dell’uomo, un’arma artigianale
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive