Altri due nuovi arresti per la morte della 16enne Ilaria Boemi

La giovane fu trovata in fin di vita il 10 agosto sul lungomare di Messina

Nuovi arresti a Messina per la morte della giovane Ilaria Boemi, la 16enne deceduta la scorsa estate dopo aver assunto droga. Due le persone finite in manette per morte come conseguenza di altro delitto (delitto inteso in senso giuridico), spaccio di sostanze stupefacenti e violenza sessuale. La giovane fu trovata in fin di vita il 10 agosto sul lungomare della città siciliana, dopo aver assunto una dose di “Mdma”.

Il primo arrestato è un 31enne messinese accusato di aver venduto la dose di droga che ha provocato la morte per arresto cardio-circolatorio della giovane. L’altro arrestato è un 40enne ritenuto responsabile anche di violenza sessuale e di cessione di sostanze stupefacenti a minore. Nei mesi scorsi erano state arrestate anche tre ragazze, due minorenni e una maggiorenne, che sarebbero state coinvolte nella cessione della sostanza stupefacente.

views:
1267
ftf_open_type:
kia_subtitle:
La giovane fu trovata in fin di vita il 10 agosto sul lungomare di Messina
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive