Il ministro dell’Interno Angelino Alfano indagato per abuso d’ufficio

Nel mirino il trasferimento del prefetto di Enna. Per il ministro "E' un caso nato morto"

Il ministro dell’Interno Angelino Alfano è indagato per abuso d’ufficio dalla procura di Roma. Con Alfano sono indagati anche il viceministro Filippo Bubbico e il suo segretario particolare Ugo Malagnino, l’ex senatore del Pd Vladimiro Crisafulli, il presidente dell’università Kore di Enna, Cataldo Salerno.

Il reato sarebbe stato commesso il 23 dicembre, giorno in cui il Cdm approvò il trasferimento ad Isernia dell’allora prefetto di Enna, Fernando Guida. Il fascicolo è stato inviato al tribunale dei ministri.

Per il ministro “la vicenda di cui si parla è un caso nato morto, superato e smentito dai fatti. Il trasferimento del prefetto di Enna – sostiene – è avvenuto in via del tutto ordinaria insieme a tanti altri, senza avere ricevuto sollecitazione o pressione alcuna, e con la piena condivisione dell’interessato”.

views:
487
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Nel mirino il trasferimento del prefetto di Enna. Per il ministro "E' un caso nato morto"
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive