Ultimo saluto a Nicola Cammareri: il ragazzo è morto cadendo dalla barca

Il 20enne era uscito in mare a bordo di una imbarcazione di legno con 2 amici

Cadendo dalla barca Nicola Cammareri, 20 anni, ha picchiato la testa contro uno scoglio, ovvero contro una parte dell’imbarcazione. Il medico legale, che ha eseguito la ricognizione cadaverica all’obitorio del Sant’Antonio Abate, ha riscontrato trauma cranico.

Il decesso, poi, è avvenuto per annegamento. Dopo l’ispezione, la salma è stata restituita ai familiari. Nella chiesa Santissimo Salvatore, al confine tra il rione Sant’Alberto e il quartiere Fontanelle, si sono svolti i funerali. Una folla commossa ha partecipato alla funzione religiosa. La tragedia si è consumata, venerdì sera, nello specchio d’acqua compreso tra la Colombaia e il Lazzaretto.

Nicola Cammareri, intorno alle ore 19.30, era uscito in mare a bordo di una imbarcazione di legno di circa sei metri, per una battuta di pesca con il palangaro. Con lui c’erano due amici, Jonathan Mistretta e Vito Russo, che sono riusciti a salvarsi. I tre sono stati catapultati in mare, probabilmente da un’onda.

 

LEGGI ANCHE:
Ritrovato il corpo di Nicola Cammareri, il ragazzo 22enne disperso in mare

views:
2175
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Il 20enne era uscito in mare a bordo di una imbarcazione di legno con 2 amici
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive