Medici indagati per falso: avrebbero fatto interventi ma non risultavano in sala operatoria

In servizio all'ospedale "Paolo Borsellino" di Marsala: Antonio Tateo, Salvatore Pedone e Guglielmo Terranova

La procura di Palermo ha iscritto nel registro degli indagati, con l’accusa di falso, Biagio Macchiarella, socio della omonima clinica convenzionata, il direttore sanitario della struttura Giovanni Barbaro e tre medici dipendenti sella Asp di Trapani: Antonio Tateo, Salvatore Pedone e Guglielmo Terranova, in servizio all’ospedale di Marsala “Paolo Borsellino”.

Agli ultimi tre si contesta di avere partecipato a interventi chirurgici nella clinica palermitana senza che la loro presenza risultasse dai registri di sala operatoria.

L’inchiesta, condotta dai Nas, che il 22 febbraio hanno effettuato un’ispezione alla Macchiarella, starebbe tentando di accertare l’esistenza di una truffa ai danni del servizio sanitario su irregolarità nell’esercizio dell’attività di extra moenia.

views:
5388
ftf_open_type:
kia_subtitle:
In servizio all'ospedale "Paolo Borsellino" di Marsala: Antonio Tateo, Salvatore Pedone e Guglielmo Terranova
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive