Picchiata in casa dai banditi: muore dopo 7 mesi

Ha subito una rapina nella sua abitazione dove è stata selvaggiamente aggredita

Per sette mesi ha lottato contro la morte, ma ieri il cuore di Stefana Mauceri, di 85 anni, ha cessato di battere. La donna era ricoverata nel centro di Neuroriabilitazione della Fondazione Maugeri di Sciacca e non si è mai svegliata dal coma da quando, a luglio dello scorso anno, ha subito una rapina nella sua abitazione di Menfi dove è stata selvaggiamente aggredita. La Procura della Repubblica di Sciacca ha disposto l’autopsia sul corpo di Stefana Mauceri.

Adesso si aggrava la posizione dei due indagati, Giuseppe Sabella, di 41 anni, e di Antonino Gucciardo, di 26, arrestati pochi giorni dopo i fatti. Si prevede una modifica del capo d’imputazione da tentato omicidio in concorso e rapina a omicidio e rapina. Ci sono le testimonianze dei vicini di casa, dei commercianti della zona, le immagini delle telecamere del centro di Menfi che li avrebbero ripresi, ma, soprattutto, i carabinieri hanno rilevato le impronte di Sabella e Gucciardo nella casa dell’ottantacinquenne di Menfi.

views:
1335
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Ha subito una rapina nella sua abitazione dove è stata selvaggiamente aggredita
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive