Iscrizione dei nuovi nati all’Anagrafe Comunale: ripristino dello sportello all’ospedale

"Prendere in considerazione il Progetto, il cittadino potrà beneficiare di servizi specifici direttamente in ospedale"

Al Direttore Generale A.S.P. di Trapani, dott. Fabrizio De Nicola
Al Presidente del Consiglio comunale di Marsala, Vincenzo Sturiano
Al Sindaco del Comune di Marsala, dott. Alberto Di Girolamo

Premesso che l’Ospedale della Città di Marsala è, attualmente, sprovvisto di uno sportello dove le neo-mamme possano fare l’immediata iscrizione dei nuovi nati direttamente all’Ospedale dove è avvenuta la nascita.

Visto che, la Regione Lombardia, non solo permette la premessa ma tramite il progetto ICARO nato nel 2009 (dopo Lilla sperimentazione Comune Milano – ASL – Azienda Ospedaliera Niguarda) ha visto la realizzazione di una piattaforma di interoperabilità tra il dominio della Sanità e quello dei Comuni della Regione Lombardia per innalzare il livello di qualità, efficacia ed efficienza dei servizi resi dalla P.A..

Dato che, tale progetto, riferito alla registrazione delle nuove nascite direttamente dai Punti Nascita delle strutture Ospedaliere, tramite l’interoperabilità con Comuni, ASL e MEF – Agenzia delle Entrate, il cittadino potrà beneficiare di servizi specifici quali:

– denuncia di nascita e registrazione del nuovo nato presso il Comune di residenza della madre;

– assegnazione del codice fiscale da parte dell’Agenzia delle Entrate;

– iscrizione all’anagrafe assistiti presso l’ASL di pertinenza;

– richiesta ed assegnazione del pediatra.

Considerato che, al momento, esistono notevoli disservizi legati soprattutto alle neo-mamme che non sono unite dal vincolo matrimoniale, poiché l’Ospedale di Marsala non possiede tale ufficio all’interno dell’Ospedale stesso, la madre deve recarsi presso gli uffici comunali entro 3 giorni dalla nascita.

Tenuto conto che, questo progetto vuole proprio semplificare la vita ai neogenitori. Poter espletare tutte le pratiche connesse alla nascita direttamente in ospedale con un solo click, senza andare in Comline e all’Asl signifià sostenere concretamente papà e mamma, in un momento unico, ma sicuramente molto impegnativo.

I sottoscritti Consiglieri chiedono di ripristinare tale servizio ed inoltre si chiede di interagire con il Direttore Generale A.S.P., l’Assessore alla Sanità della Regiobe Sicilia e l’ASL, affinché il nostro Ospedale possa essere provvisto non solo di tale sportello, fondamentale soprattutto per le neo-mamme che non sono unite tramite vincolo Matrimoniale dato che devono recarsi loro stesse, entro tre giorni dal parto, presso gli uffici comunali.

Quindi, si chiede altresì di prendere in considerazione tale Progetto dove il cittadino potrà beneficiare di servizi specifici, direttamente in Ospedale, quali:

– denuncia di nascita e registrazione del nuovo nato presso il Comune di residenza della madre;

– assegnazione del codice fiscale da parte dell’Agenzia delle Entrate;

– iscrizione all’anagrafe assistiti presso l’ASL di pertinenza;

– richiesta ed assegnazione del pediatra.

Agata Federica Meo (prima firmataria)
Antonio Vinci
Calogero Ferreri
Pino Cordaro
Mario Rodriquez
Luana Alagna
Vito Cimiotta

views:
904
ftf_open_type:
kia_subtitle:
"Prendere in considerazione il Progetto, il cittadino potrà beneficiare di servizi specifici direttamente in ospedale"
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive