Aeroporto Birgi, ecco il quadro dei versamenti fatti dai Comuni. Pino Pace convoca i sindaci

Marsala ha pagato, molte amministrazioni comunali non sono in regola. Petrosino deve dare 50 mila euro

Aeroporto Trapani-Birgi. Vi pubblichiamo il “quadro” dei versamenti fatti dai Comuni nel rispetto dell’accordo di co-marketing. Il rischio che la compagnia aerea Ryanair lasci lo scalo di Birgi è veramente alto. Le amministrazioni comunali non sono in regola con i pagamenti rispetto alle scadenze prefissate. O per meglio dire, non tutti i Comuni sono in perfetta regola. Il Comune guidato dal dott. Alberto Di Girolamo è in regola, il Comune di Petrosino deve dare ancora quasi 50 mila euro. La Camera di commercio di Trapani – guidata dal presidente Pino Pace – ha versato regolarmente le quote prefissate dall’accordo di co-marketing. Scatta, quindi, l’operazione “tolleranza zero”.

Il Presidente della Camera di Commercio: “Siamo arrivati al punto di non ritorno e la situazione si fa sempre più complicata. Di questo passo siamo vicini alla rottura definitiva con Ryanair. Se l’accordo non dovesse essere mantenuto la compagnia aerea irlandese abbandonerà molto probabilmente l’aeroporto ‘Vincenzo Florio'”.

Continua Pino Pace: “Tutti i Comuni della provincia sicuramente hanno difficoltà di Bilancio ma gli impegni di scadenza vanno rispettati. L’impegno economico preso dai sindaci deve essere mantenuto. La rescissione dell’accordo è una possibilità che può essere presa in considerazione nella prossima riunione, una probabilità concreta, ma con le conseguenze reali che vorremmo sinceramente evitare. E’ bene che tutti i rappresentanti dei Comuni si assumano le responsabilità di quanto potrebbe accadere”.

Conclude il coordinatore dell’azione di co-marketing: “Se i Comuni non rispettano l’accordo di co-marketing, la Ryanair, attratta da altre “sirene”, lascerà lo scalo legittimamente, con ripercussioni gravissime per l’economia del nostro territorio. Ho convocato, in una seduta aperta, per mercoledì 16 marzo (alle ore 11.00, ndr), tutti i 24 comuni della provincia, nella sede di Trapani della Camera di Commercio. Tutti i sindaci conoscono la situazione e cercheremo, per il bene di tutti e di tutto, di risolvere la questione. Magari con una revisione dell’accordo, con una eventuale rivisitazione degli impegni presi in precedenza”.

Marsala, dicevamo, ha regolarizzato la propria posizione economica, in due tranche, alla Camera di Commercio di Trapani. Camera di Commercio che, a sua volta, dirotterà le quote alla società Ams-Airport Marketing Service Limited. Società che gestisce la comunicazione per conto di Ryanair.

Il residuo che deve Marsala è, quindi, 0,00 euro. Il Comune di Petrosino ha un residuo di quasi 50.000,00 euro. Trapani 132 mila euro, Castelvetrano 195 mila euro, Valderice 158 mila euro, Mazara del Vallo 52 mila euro, San Vito Lo Capo 110 mila euro, Favignana 70 mila euro, Custonaci 31 mila euro, Calatafimi Segesta 13 mila euro, Campobello di Mazara 43 mila euro, Erice quasi 53 mila euro, Pantelleria 43 mila euro, Buseto Palizzolo quasi 9 mila euro, Gibellina quasi 49 mila euro, Partanna 9 mila euro, Santa Ninfa 24 mila euro, Vita 6 mila euro, Salaparuta 12 mila euro e Poggioreale 7 mila euro, Salemi 13 mila euro, Castellammare del Golfo quasi 53 mila euro. Alcamo e Paceco, così come Marsala, e la stessa Camera di Commercio, sono in perfetta regola nei pagamenti.

I residui, nei dettagli (in ordine alfabetico):
Alcamo 0 euro
Buseto Palizzolo 8.800 euro
Calatafimi Segesta 13.200 euro
Campobello di Mazara 43.200 euro
Castellammare del Golfo 52.800 euro
Castelvetrano 195.400 euro
Custonaci 31.050 euro
Erice 52.800 euro
Favignana 70.400 euro
Gibellina 48.800 euro
Marsala 0 euro
Mazara del Vallo 52.800 euro
Paceco 0 euro
Pantelleria 43.200 euro
Partanna 8.800 euro
Petrosino 49.800 euro
Poggioreale 7.200 euro
Salaparuta 12.200 euro
Salemi 13.200 euro
San Vito Lo Capo 110.400 euro
Santa Ninfa 24.400 euro
Trapani 132.000 euro
Valderice 158.600 euro
Vita 6.200 euro

Camera di Commercio 0 euro

IMG_0049

views:
1908
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Marsala ha pagato, molte amministrazioni comunali non sono in regola. Petrosino deve dare 50 mila euro
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive