Marsala, abusi sessuali su pazienti: l’Asp sospende l’infermiere 52enne dall’ospedale

"Al dipendente a tempo indeterminato verrà corrisposta il 50 per cento della retribuzione"

E’ stato sospeso dal servizio dal 16 marzo scorso Maurizio Spanò, il dipendente dell’Azienda sanitaria provinciale di Trapani, in servizio all’ospedale Paolo Borsellino di Marsala, arrestato con l’accusa di abusi sessuali su dei pazienti in uno studio medico privato. Il direttore generale dell’Asp di Trapani, Fabrizio De Nicola, infatti, ha firmato ieri la delibera.

Con il provvedimento Spanò viene sospeso, non solo per tutta la durata di ogni misura cautelare restrittiva, ma “considerata la gravità dei fatti emersi, lo stesso non potrà fare rientro in servizio senza la preventiva autorizzazione da parte dell’amministrazione, riservandosi l’Asp di mantenere in via cautelare la sospensione”.

In conformità a quanto previsto dal contratto collettivo di lavoro del personale del servizio sanitario, al dipendente a tempo indeterminato verrà corrisposta il 50 per cento della retribuzione. Il provvedimento della Direzione strategica aziendale è immediatamente esecutivo.

 

Marsala, abusava di pazienti anestetizzati: l’infermiere 52enne Maurizio Spanò ai domiciliari
clicca qui

views:
2165
ftf_open_type:
kia_subtitle:
"Al dipendente a tempo indeterminato verrà corrisposta il 50 per cento della retribuzione"
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive