A piedi da Ragusa a Mozia: in due iniziano un viaggio attraverso le “regie trazzere”

Un'avventura in mezzo alla natura che si potrà seguire anche online su Facebook

E’ partita ieri dal promontorio di Kamarina (Ragusa) la marcia di due ricercatori vittoriesi, Gaetano Melfi e Peppe De Caro, per mappare l’antica “trasversale sicula”, percorso viario che lo studioso e archeologo Biagio Pace riteneva che esistesse per toccare i “vertici” della Sicilia. I due “camminanti” attraverso le “regie trazzere” raggiungeranno l’isola di Mozia nel Trapanese.

L’obiettivo è di restituire alla fruibilità pedonale interi territori dimenticati e che, invece, hanno costituito per millenni l’asse portante degli spostamenti e dell’economia isolana. Un’avventura in mezzo alla natura che si potrà seguire anche online su Facebook www.facebook.com/trasversalesicula.

views:
473
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Un'avventura in mezzo alla natura che si potrà seguire anche online su Facebook
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive