Morto 15enne scomparso, forse suicidio: aveva litigato con la fidanzata e con la mamma

Non si avevano notizie dal 29 marzo scorso, il decesso risalirebbe al giorno della sua scomparsa

E’ stato trovato morto sotto un viadotto a Misterbianco il 15enne Samuele Pappalardo di cui non si avevano notizie dal 29 marzo scorso. Secondo i primi rilievi si tratterebbe di suicidio. Il decesso risalirebbe al giorno della sua scomparsa.

Il minorenne si era allontanato dopo aver litigato prima con la fidanzata, una compagna di scuola, e poi con la mamma. Sul posto i carabinieri. La Procura ha disposto l’ispezione cadaverica.

Cinque giorni di ansie e paure adesso concretizzate per la famiglia, una famiglia che ha affrontato questi terribili giorni di angoscia diffondendo tantissimi appelli. Il fratello e il padre di Samuele lo hanno cercato incessantemente, giorno e notte, insieme alle forze dell’ordine, la madre aveva lanciato appelli disperati sulla pagina Facebook invitando il figlio a fare rientro.

La famiglia, i parenti, gli amici adesso piangono la scomparsa di un giovane pieno di vita, solare, che amava il calcio e la sua Juventus. Samuele frequentava l’istituto Gemmellaro, condivideva il banco con la sua fidanzata, che sulla propria pagina social scriveva: “Amore mio torna, ti aspettiamo tutti… voglio tornare a stringerti la mano sotto il banco durante le ore di lezione… ti amo”.

E sarebbe stato proprio un litigio amoroso la causa dell’allontamento del giovane.

Samuele Pappalardo marsalalive

views:
3279
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Non si avevano notizie dal 29 marzo scorso, il decesso risalirebbe al giorno della sua scomparsa
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive