Si introdusse in una abitazione a Petrosino: 41enne condannato a due anni e 6 mesi di reclusione

Tentata rapina e lesioni. Fu sorpreso dall’anziana proprietaria di 77 anni e dal figlio 43enne

Il gup Francesco Parrinello ha emesso una condanna a due anni e 6 mesi di reclusione e al risarcimento danni in favore della parte civile, nei confronti del 41enne pregiudicato mazarese Giuseppe Massimo Rondi. Il reato contestato è di tentata rapina e lesioni.

Giuseppe Massimo Rondi, lo scorso 8 dicembre, nel tentativo di compiere un furto, si introdusse in una abitazione di Petrosino ma fu sorpreso dall’anziana proprietaria di 77 anni e dal figlio 43enne. Dopo una colluttazione, i proprietari, seppur leggermente feriti, riuscirono a bloccare il pregiudicato fino all’arrivo dei carabinieri nel frattempo avvertiti dai vicini.

Il 41enne mazarese, al momento dell’arresto, era già sottoposto alla misura dell’affidamento in prova ai servizi sociali e successivamente è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la sua abitazione di Mazara del Vallo. Madre e figlio si sono costituiti parte civile.

views:
1905
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Tentata rapina e lesioni. Fu sorpreso dall’anziana proprietaria di 77 anni e dal figlio 43enne
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive