Centrale elettrica Favignana: un progetto per l’utilizzo di fonti di energie alternative

“Esprimiamo apprezzamento per la decisione di interrompere l’iter amministrativo del progetto di trasferimento della centrale"

La società SEA ha comunicato ed avanzato al Comune di Favignana e all’Assessorato Regionale Territorio ed Ambiente, richiesta di sospensione dell’iter amministrativo di trasferimento della centrale elettrica, all’esame del Consiglio Comunale delle Egadi il giorno 8 per la variante urbanistica. La SEA, a seguito degli incontri degli ultimi giorni con l’Amministrazione Comunale, nel richiedere la sospensione dell’iter amministrativo, ha manifestato l’intenzione di elaborare un progetto pilota rivolto all’utilizzo di f‎onti di energie alternative, aprendo così ad un ulteriore approfondimento di sei mesi.

Questo quanto dichiarato dal sindaco, Giuseppe Pagoto:

“Esprimiamo apprezzamento per la decisione della SEA di interrompere l’iter amministrativo del progetto di trasferimento della centrale elettrica, a seguito degli incontri di questi giorni. Adesso avremo modo di approfondire ogni ulteriore aspetto tecnico in considerazione anche delle nuove normative e delle nuove strategie sulla produzione dell’energia elettrica nelle isole minori. Possiamo così proseguire, anche assieme alla società elettrica, il percorso intrapreso già da qualche anno con l’obiettivo di far diventare Favignana e le Isole Egadi Green, così come ci chiede la norma, e il cammino improntato alla sensibilità crescente verso questi temi cari alla comunità, che nel turismo e nelle opportunità legate all’utilizzo delle rinnovabili può trovare ulteriore elementi positivi di sviluppo”.

views:
496
ftf_open_type:
kia_subtitle:
“Esprimiamo apprezzamento per la decisione di interrompere l’iter amministrativo del progetto di trasferimento della centrale"
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive