Un’altra tragedia a Marsala, bimbo di 3 anni batte la testa giocando: morte cerebrale

Il piccolo si chiamava Andrea Mistretta. A "Villa Sofia" i medici hanno operato il piccolo, nel tentativo di salvargli la vita

Una tragedia a Marsala. Una domenica tristissima per la nostra “comunità”. Un bambino di 3 anni è morto oggi dopo aver battuto la testa. Il piccolo ieri, giocando a casa, è caduto e ha battuto la testa. E’ stato portato prontamente al pronto soccorso dell’ospedale “Paolo Borsellino” di Marsala, dai genitori. Le sue condizioni sono andate peggiorando e il piccolo è stato trasferito presso l’ospedale “Villa Sofia”, a Palermo. Si trovava in coma, con un’emorragia cerebrale molto estesa.

A “Villa Sofia” i medici hanno operato il piccolo, nel tentativo di salvargli la vita. Questa mattina il bambino non ce l’ha fatta ed è morto all’ospedale di Palermo. Il personale ospedaliero ha dovuto prendere atto del decesso del piccolino. Sgomento e sconforto in città, una famiglia distrutta. Il piccolo si chiamava Andrea Mistretta.

La notizia del ricovero circolava già questa mattina, e proprio alla nostra redazione è arrivata una lettera che ci riferiva del caso, mettendo in evidenza la “malasanità” a Marsala (clicca qui).

NB: I medici dell’ospedale di Palermo hanno accertato la morte cerebrale del piccolo. Il cuore del piccolo batte ancora solo attraverso i macchinari che al momento rimangono collegati in attesa della decisione dei familiari se donare gli organi di Andrea.

views:
12436
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Il piccolo si chiamava Andrea Mistretta. A "Villa Sofia" i medici hanno operato il piccolo, nel tentativo di salvargli la vita
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive