Alessandra Camassa sarà il nuovo presidente del Tribunale di Marsala

Magistrato da circa 30 anni, ha cominciato come sostituto procuratore a Marsala con Paolo Borsellino

Alessandra Camassa, trapanese, da 6 anni presidente di sezione a Trapani, sarà il nuovo presidente del Tribunale di Marsala. Prenderà il posto di Gioacchino Natoli, oggi presidente della Corte di Appello di Palermo. La commissione Csm ha votato, adesso la parola passa al plenum, ma sembra che il voto del Consiglio Superiore della Magistratura sarà una pura formalità.

Magistrato da circa 30 anni, ha cominciato come sostituto procuratore a Marsala con Paolo Borsellino. Adesso il ritorno nel Palazzo di Giustizia lilibetano. La carriera del giudice Alessandra Camassa cominciò, dunque, a Marsala, sostituto procuratore con Paolo Borsellino.

Fu lei a raccogliere testimonianze importanti contro le cosche di Cosa Nostra come quelle di Piera Aiello e della giovanissima Rita Atria, mentre la mafia insanguinava la Valle del Belice. Poi passò nei collegi giudicanti sempre a Marsala fino al 2000 quando arrivò a Trapani, dove si occupa oggi anche del Tribunale delle misure di prevenzione, oggi presiede il collegio che si sta occupando della proposta di confisca dei beni all’ex deputato Pino Giammarinaro. Dal 2012 è componente del Comitato Direttivo dell’Associazione Nazionale Magistrati. Un giudice stimato ed apprezzata, con un curriculum di tutto rispetto. Ora, salvo complicazioni, dirigerà il Tribunale di Marsala.

views:
1227
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Magistrato da circa 30 anni, ha cominciato come sostituto procuratore a Marsala con Paolo Borsellino
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive