Marsala, presentato al Consiglio e ai cittadini il nuovo piano gestione dei rifiuti

L'Amministrazione ha ritenuto opportuno incaricare la Esper per una consulenza sul nuovo piano di gestione del servizio di raccolta differenziata

In prossimità della scadenza del contratto di gestione-rifiuti con l’Aimeri (agosto 2016), l’Amministrazione Di Girolamo ha ritenuto opportuno incaricare la Esper – società specializzata nella progettazione di servizi raccolta rifiuti – per una consulenza sul nuovo piano di gestione del servizio di raccolta differenziata.

Ieri, nella mattinata, la progettualità era stata prima presentata al Consiglio comunale; nel pomeriggio, alla cittadinanza. Nel Complesso San Pietro, assieme al sindaco Alberto Di Girolamo e al vice sindaco Agostino Licari, erano presenti l’ing Ezio Orzes e il dr. Attilio Tornavacca della Esper, che hanno illustrato lo studio realizzato nei mesi scorsi. In pratica, partendo dall’attuale servizio di raccolta porta a porta, sono state rilevate criticità e margini di miglioramento che, opportunamente analizzate, hanno consentito la redazione di un piano che vuole giungere all’obiettivo minimo del 65% della raccolta differenziata (attualmente è sotto il 40).

Il piano presentato ha diverse finalità, ma parte dal concetto che se il cittadino collabora, è virtuoso, risparmia e il servizio costa meno alla collettività, senza ripercussioni su qualità ed efficienza del servizio reso. Una cosa è certa. Il servizio porta a porta resta la migliore soluzione per l’Esper, ma con modalità diverse ed una migliore comunicazione/informazione verso l’utenza che, comunque, è chiamata a ridurre al minimo il rifiuto secco (rsu), il cui smaltimento è solo un costo che grava sulle casse comunali.

Sul punto – ed è questa la prima novità di rilievo – l’Esper introduce la “tariffazione puntuale”, utile a quantificare il residuo secco che produce ogni singola famiglia. La seconda novità assoluta per Marsala – già brillantemente applicata in altri Comuni – è il “centro di raccolta e riuso dei materiali”: giocattoli, mobilio, attrezzature ed altri oggetti in buono stato potranno confluire in questo centro per essere riutilizzati.

Nel corso dell’incontro, protrattosi oltre le ore 22, sono state poste molte domande da parte di cittadini, tecnici, giornalisti, amministratori di condomini, consiglieri comunali: le risposte hanno contribuito a chiarire taluni aspetti e a meglio rappresentare il nuovo servizio di raccolta differenziata dei rifiuti che l’Amministrazione Di Girolamo conta di sviluppare a partire da quest’anno.

views:
636
ftf_open_type:
kia_subtitle:
L'Amministrazione ha ritenuto opportuno incaricare la Esper per una consulenza sul nuovo piano di gestione del servizio di raccolta differenziata
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive