Il commissario Unesco Raymond Bondin ha visitato la Tonnara di Torretta Granitola

E' la sede dell’IAmc del Cnr. Si è recato anche alle Cave di Cusa, lo ha definito "unico al mondo per le sue peculiarità"

«Un luogo straordinario». Così il commissario dell’Unesco Raymond Bondin, ieri mattina, ha definito la Tonnara di Torretta Granitola, attuale sede dell’Istituto per l’Ambiente marino e costiero del Consiglio Nazionale delle Ricerche. Il commissario Unesco, personalità di ampio spessore culturale nota in ambito internazionale per l’impegno nello studio a salvaguardia dei beni ambientali e architettonici, è stato accolto nei locali dell’IAMC di Capo Granitola dal ricercatore Salvo Mazzola, che ha mostrato al diplomatico maltese i vari reperti presenti all’interno della struttura, guidandolo poi nella visita dei laboratori dell’istituto che rappresenta un autorevole punto di riferimento per l’osservazione e lo studio degli ecosistemi marini.

Ad accompagnare Bondin sono stati il vicesindaco di Campobello Antonella Moceri, il presidente del club Unesco di Castelvetrano-Selinunte, Nicola Miceli e la signora Maria Luisa Zerilli, socia della Pro Loco Costa di Cusa e promotrice dell’iniziativa. Con la visita della Tonnara e del borgo marinaro di Torretta il Commissario Unesco ha dunque concluso un impegnativo tour trascorso nel nostro territorio ai fini della valutazione e della qualificazione dell’area selinuntina.

Giovedì scorso, infatti, il dott. Bondin si era recato anche in visita alle Cave di Cusa, un sito per il quale ha manifestato «grande ammirazione» e che ha definito «unico al mondo per le sue peculiarità».

views:
582
ftf_open_type:
kia_subtitle:
E' la sede dell’IAmc del Cnr. Si è recato anche alle Cave di Cusa, lo ha definito "unico al mondo per le sue peculiarità"
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive