Marsala, l’ultimo saluto al piccolo Andrea Mistretta: cordoglio e commozione

Padre Ponte: "Ci eravamo rallegrati del suo dono ed ora dobbiamo pensare che viva felice. Il piccolo continuerà la sua missione d’amore"

Una Chiesa Madre gremita come non mai ha pregato assieme alla famiglia Mistretta e dato l’ultimo saluto al piccolo Andrea, il bambino di tre anni deceduto la settimana scorsa. La commozione della comunità marsalese, migliaia le persone intervenute. Un fiume di persone che hanno voluto “abbracciare” il piccolo Andrea. I funerali, celebrati da padre Giuseppe Ponte, si sono svolti lunedì pomeriggio.

L’arciprete, commosso anche lui, ha cercato con le sue parole di dare un conforto a Fabrizio e Manuela, sconvolti da questa tragedia. La gente in chiesa piange con la famiglia Mistretta. Nell’omelia di padre Ponte:

“Il signore faccia scendere nel vostro cuore quel conforto che faccia alleviare il dolore. Ci troviamo davanti qualcosa che sconvolge tutto. Ci domandiamo perché Dio permette la morte di un bambino. Questo interrogativo non ha risposta. Viene il momento in cui ognuno di noi deve misurarsi col mistero della vita. Andrea così piccolo ha avuto una missione da compiere, ha portato gioia e amore, quante cose bene ha donato ai genitori e ai nonni. La vita anche se piccola anche se breve è qualcosa di preziosa. Questo bimbo ha regalato tanto. Questa missione non è finita. Vedere tutti voi qui uniti da Andrea per Andrea che vi sta dicendo ‘venite a celebrare con me, non la mia morte ma la mia vita’. A dire a mamma e papà ‘non piangete io sono con il signore. Andrea ci lascia un messaggio di vita, la vita è preziosa. Andrea vi ha fatto qualcosa di bello, dobbiamo imparare da Andrea a fare qualcosa di bello. Andrea è già in Paradiso. Ci eravamo rallegrati del suo dono ed ora dobbiamo pensare che viva felice. Manuela, Fabrizio, vorrei che il Signore in questo momento facesse scendere nel vostro cuore quel conforto che possa alleviare il dolore. Nella natura delle cose è il figlio che seppellisce i genitori, ma adesso ci troviamo di fronte a qualcosa che urta la natura umana e sconvolge gli affetti, gli amori, la vita stessa. Perché Dio, vi chiederete, permette tutto questo? Se l’è chiesto anche Gesù in croce: ‘Mio Dio perché?’. Ma non ci sono risposte per questo. C’è un disegno che va oltre. A noi non è dato vederlo, noi vediamo solo i doni. E Andrea ha avuto una missione: ha donato tante cose belle perché la vita anche se breve è un regalo e lui ha regalato tanto”.

Un messaggio di cordoglio è stato letto in chiesa: “Dalla terrà piccolo Andrea ti sei visto in paradiso. Da bimbo normale ti sei visto angioletto. Gesù ti ha preso per mano, ti ha regalato una palla e ti ha detto ‘questo è il mondo, nel mondo ci sono mamma e papà. Accarezza questa palla ogni volta che vuoi così mamma e papà sentiranno il calore della tua presenza’”.

Il piccolo feretro bianco è uscito dalla chiesa accompagnato dagli applausi dei presenti. In chiesa è stata fatta una raccolta di donazioni in memoria di Andrea. Il tutto per donare un gioco per bambini da installare in uno dei parchi giochi di Marsala.

andrea-mistretta-funerali

views:
3796
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Padre Ponte: "Ci eravamo rallegrati del suo dono ed ora dobbiamo pensare che viva felice. Il piccolo continuerà la sua missione d’amore"
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive