Voto di scambio: condannato l’ex senatore del Pd Nino Papania

Otto mesi con la condizionale, sentenza emessa dal gup di Trapani

L’ex senatore Pd Nino Papania è stato condannato a otto mesi con la condizionale per concorso in voto di scambio. La sentenza è stata emessa dal gup di Trapani, Lucia Fontana. Con l’esponente politico, sono stati condannati, a pena oscillanti tra 6 ed 8 mesi, altre quattro persone: Massimiliano Ciccia, Giuseppe Bambina, Giuseppe Galbo e Filippo Renda.

Il gup ha riconosciuto un risarcimento simbolico alle centinaia di parti civili e una provvisionale di diecimila euro a Nicolo Solina, il candidato sindaco di Alcamo del movimento Abc che, alle ultime amministrative, sfiorò la vittoria per una cinquantina di voti. Sindaco venne eletto Sebastiano Bonventre (Centrosinistra).

“La sentenza ha assolto il nostro assistito dalla imputazione per la quale era stato tratto a giudizio: concorso esterno in associazione a delinquere semplice, affermano i legali Nino Mormino, Vincenzo Catanzaro e Pietro Riggi.

“Con sorpresa abbiamo appreso che il nostro assistito invece è stato condannato per la ipotesi di voto di scambio – aggiungono i penalisti – reato per il quale nessuna contestazione era stata mai sollevata, e rispetto alla quale accusa mai ci siamo difesi in quanto mai accusati. Aspetteremo di leggere le motivazioni per cercare risposte alle nostre più che giustificate perplessità giuridiche che ha suscitato la lettura del dispositivo della sentenza”.

views:
425
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Otto mesi con la condizionale, sentenza emessa dal gup di Trapani
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive