L’Alberghiero di Erice in trasferta in Norvegia. Continua il progetto Erasmus plus

La permanenza all'estero ha avuto una durata di 8 giorni all'insegna dell'intercultura e della cittadinanza europea

Venti allievi dell’I.PS.E.O.A “I. e V. Florio” di Erice, accompagnati dai professori Vincenzo Occhipinti e dalle coordinatrici del progetto, Rosa Linda Di Marzo e Rita Piazza, hanno partecipato al 2° incontro di mobilità transnazionale di docenti e studenti nell’ambito del progetto Erasmus+ KA2 2015-2017 dal titolo “Norwegian Classic Dishes Meeting Italian Cuisine”, svoltosi a Trysil, in Norvegia, dall’8 al 15 aprile scorsi.

Si è trattato del proseguimento dello scambio interculturale di durata biennale, iniziato già lo scorso autunno ad Erice, quando l’Istituto Alberghiero ha accolto e ospitato gli studenti della scuola partner di Trysil nella prima delle quattro fasi di mobilità programmate (due in Italia e due in Norvegia).

La permanenza all’estero ha avuto una durata di 8 giorni all’insegna dell’intercultura e della cittadinanza europea. Oltre alla conoscenza del patrimonio del territorio, rispetto al consueto viaggio di istruzione, il Progetto Erasmus plus offre un valore aggiunto ai partecipanti: a ciascuno, cioè, la possibilità di conoscere, apprendere, collaborare, relazionarsi e lavorare in modo differente, prevedendo una corrispondenza biunivoca tra alunni e docenti dei paesi partner coinvolti.

 

I ragazzi dell’Alberghiero di Erice sono stati ospitati dalle famiglie dei loro compagni norvegesi, dove hanno avuto modo di vivere la quotidianità, osservando in prima persona cultura, abitudini, tradizioni, modi di essere, di vivere e di pensare del luogo. A scuola hanno partecipato proficuamente ad attività di gruppo con gli ospitanti, soprattutto nei diversi laboratori, scambiando conoscenze, competenze e anche ricette. Il tutto in lingua inglese, accrescendo anche le loro capacità comunicative in lingua straniera.

Il “plus” del Progetto è stato un momento dinamico di “reciprocità “, un’interazione continua che ha permesso di far sperimentare concretamente la diversità come risorsa e fonte di arricchimento, favorendo la disponibilità al dialogo, all’accettazione e tolleranza dell’altro.

Per gli studenti e i docenti impegnati in questa attività è stata un’esperienza dalla grande valenza formativa, sia dal punto di vista umano che professionale, relazionale ed interculturale, che accompagnerà il life long learning di ciascuno di loro.

La settimana all’insegna dell’accoglienza e della contaminazione culturale che ha visto, invece, ospite a Erice la delegazione norvegese, si era svolta dal 22 al 28 novembre scorsi, mostrando agli alunni stranieri le peculiarità enogastronomiche, e non solo, della nostra provincia, con tappe in aziende vinicole del territorio, incontri sulle tradizioni, i sapori e i prodotti tipici, e la legalità. La terza tappa del progetto di partenariato multilaterale si svolgerà nell’autunno del 2016 e la quarta e ultima nella primavera del 2017. Ogni scambio successivo avrà ancora la durata di una settimana e interesserà un gruppo di studenti, selezionati a monte, e due o più insegnanti accompagnatori.

views:
373
ftf_open_type:
kia_subtitle:
La permanenza all'estero ha avuto una durata di 8 giorni all'insegna dell'intercultura e della cittadinanza europea
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive