“Addio Piero Calabrese, sono fiera di portare incise sulla mia pelle le frasi di due canzoni tue”

E' morto all'età di 58 anni l'autore, compositore e produttore discografico. Il pensiero di Francesca Favata

L’autore, compositore e produttore discografico Piero Calabrese è morto ieri all’età di 58 anni. Calabrese ha collaborato con artisti del calibro di Franco Califano, Alex Baroni, Giorgia, Marco Mengoni, Zero Assoluto… Nel 2009 iniziò la sua collaborazione con Marco Mengoni, producendo i primi progetti discografici. Tra le canzoni più famose che Calabrese ha firmato: “Sei tu o lei (Quello che voglio)” di Alex Baroni, “Gli amanti” di Giorgia e “Credimi ancora” e “In un giorno qualunque” di Marco Mengoni.

Ci ha scritto una amica marsalese che conosceva molto bene Piero Calabrese, Francesca Favata:

“Quando ti ho conosciuto ho provato una forte emozione perché avevo conosciuto l’autore del testo “In un giorno qualunque” di Marco Mengoni, che avevo tatuato tempo prima. Mai in vita mia avrei immaginato di poter conoscere te e la tua famiglia. Un autore di poesie e musica. Un amico di risate, un amico pieno di consigli da darti.

Eri un grande uomo, un grande papà, un grande produttore. Tante foto insieme, ma questa è stata la prima che ci siamo fatti ed è la mia preferita.

Dalle tue mani uscivano poesie e musica. Ogni fine settima a Catania mi chiedevi: “A’ Favata, dove mangiamo?”, ed io lì a prenotare il ristorante per la grande famiglia che avete creato. Si, perché l’Accademia spettacolo Italia/Sicilia era una grande “famiglia” musicale piena di magia, sogni che si realizzano, impegno, devozione e forte amore per la musica.

Questa mattina la notizia ha gelato il mio cuore perché mancherà il “romano” che sorrideva sempre, mancherà la tua musica, mancheranno le tue parole. Mancherai tu, caro amico mio, che sono sicura adesso insegnerai agli angeli la VERA magia della musica.

Io da qua giù non potrò che dire di essere fiera di portare incise sulla mia pelle, le frasi di due canzoni che resteranno per sempre, di aver conosciuto un mostro della musica e di averlo avuto come amico… Credevi in me e hai sempre posto fiducia in ciò che facevo… Mi piaceva ascoltarti mentre parlavi delle tue esperienze, il tuo modo di raccontare la musica faceva sì che entrassi in un mondo parallelo, come se a vivere le cose che avevi vissuto tu, c’eravamo anche noi che ascoltavamo…

Ciao Piero Calabrese mi mancherai. Ti voglio bene. “In un giorno qualunque dove non ci sei tu…”.

Francesca Favata

views:
4573
ftf_open_type:
kia_subtitle:
E' morto all'età di 58 anni l'autore, compositore e produttore discografico. Il pensiero di Francesca Favata
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive