Marsala, detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente: arrestati i coniugi Bertolino

I coniugi vantano un importante pregresso criminale in virtù del quale sono stati già tratti in arresto per detenzione ai fini di spaccio e cessione di cocaina, hashish e marijuana

Nella giornata di lunedì 2 maggio, gli agenti del Commissariato di Marsala, hanno tratto in arresto Antonino Bertolino (42 anni) e Carolin Pamela Licari (34 anni), per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Nell’ambito dell’azione di controllo del territorio gli uomini del Commissariato di via Verdi, si recavano presso l’abitazione del Bertolino, ove lo stesso, pluri-pregiudicato, si trovava ristretto al regime degli arresti domiciliari con applicazione del braccialetto elettronico in quanto imputato per il reato di spaccio di sostanza stupefacente.

Sul posto, il personale operante notava una bilancia di precisione ed un kit di cartine, e si determinava, pertanto, ad effettuare una perquisizione domiciliare finalizzata al rinvenimento di sostanza stupefacente. Tanto si rendeva viepiù necessario alla luce del trascorso criminale dei predetti, soggetti noti alle Forze di Polizia in quanto avvezzi a condotte di spaccio effettuate anche in costanza di sottoposizione agli arresti domiciliari.

Nella specifico, i coniugi Bertolino vantano un importante pregresso criminale in virtù del quale, in molteplici occasioni, sono stati tratti in arresto per detenzione ai fini di spaccio e cessione di sostanza stupefacente di vario tipo, come cocaina, hashish e marijuana.

In occasione della perquisizione effettuata dal Commissariato di Marsala, all’interno di una busta di plastica occultata nel retro dell’armadio della camera da letto matrimoniale, veniva rinvenuto circa un etto di marijuana, mentre, occultato all’interno di un pensile posto nel soggiorno di casa, veniva trovato un barattolo in plastica contenente oltre 150 semi di marijuana destinati alla coltivazione.

Pertanto, lo stupefacente predetto veniva sequestrato unitamente alla bilancia di precisione ed a due taglierini destinati alla preparazione delle dosi, mentre i coniugi Bertolino venivano dichiarati in arresto ed accompagnati presso il locale Commissariato di P.S. per le incombenze di rito.

A seguito del giudizio di convalida celebrato in data odierna, il Bertolino e la Licari sono stati sottoposti rispettivamente agli arresti domiciliari con misura aggravata dall’applicazione del braccialetto elettronico ed all’obbligo di dimora nel Comune di Marsala.

In attesa del giudizio direttissimo che si celebrerà in data 16 maggio p.v., sarà cura degli agenti della Polizia di Stato garantire l’osservanza delle prescrizioni disposte dall’Autorità Giudiziaria e prevenire la commissione di ulteriori condotte criminose dello stesso tipo di quelle oggetto dell’imputazione.

L’operazione in argomento, posta in essere nell’ambito di un dispositivo che ha visto impiegati gli uomini del Reparto Volanti insieme agli investigatori della Sezione Anticrimine, rappresenta il corollario di un’intensa attività avviata dal Commissariato di Marsala al fine di garantire un più penetrante controllo del territorio e costituisce il frutto di una sinergica attività operativa tra i settori impegnati nei servizi di prevenzione e repressione di illecite condotte legate allo spaccio di droga.

 

views:
6352
ftf_open_type:
kia_subtitle:
I coniugi vantano un importante pregresso criminale in virtù del quale sono stati già tratti in arresto per detenzione ai fini di spaccio e cessione di cocaina, hashish e marijuana
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive