I Carabinieri arrestano tre giovani minorenni per furti commessi con destrezza

I colpi, 4 in tutto, sono stati commessi tra ad aprile. Solo due volte la banda è riuscita a portare a termine il proprio intento criminoso

I Carabinieri di Trapani hanno arrestato tre giovani, tutti minorenni, ritenuti responsabili, in concorso tra loro, di alcuni furti con destrezza, commessi a Trapani ed Erice lo scorso mese di aprile. Non sono rimaste inascoltate le richieste di aiuto di alcuni cittadini che si sono recati presso la Stazione Carabinieri di Trapani Borgo Annunziata a denunciare di essere stati vittime di furti o tentati furti mentre erano alla guida delle loro autovetture.

Sempre lo stesso il modus operandi utilizzato dalla giovane banda: dopo aver individuato l’obiettivo, una donna in auto con la borsa poggiata sul sedile del passeggero, i tre, con un pretesto, costringevano la vittima a rallentare e, con mossa fulminea, uno di loro si impossessava della borsa, aprendo lo sportello o approfittando del finestrino abbassato.

I colpi, quattro in tutto, sono stati commessi tra il 17 e il 21 aprile. Solo due volte però la banda è riuscita a portare a termine il proprio intento criminoso. In altrettante circostanze la pronta reazione delle vittime ha reso vano il tentativo da parte dei giovani borseggiatori di impossessarsi delle borse prese di mira.

Raccolte le denunce delle povere malcapitate, i Carabinieri della Stazione di Borgo Annunziata hanno cominciato a radunare i numerosi elementi in loro possesso. Le dettagliate descrizioni offerte dalle persone offese, tutte concordanti tra loro, e i fotogrammi estrapolati da alcuni sistemi di videosorveglianza hanno consentito ai militari di risalire rapidamente alle identità dei tre giovani, poi confermate dal positivo esito delle successive individuazioni fotografiche. Nel corso delle indagini è inoltre emerso che uno dei tre, nel mese di febbraio, aveva commesso anche un furto d’auto nella frazione di Marausa.

L’operazione di servizio è stata eseguita giovedì mattina. I tre – S.P., F.G. e F.I., rispettivamente di 16, 17 e 15 anni – sono stati raggiunti da un’ordinanza di custodia cautelare. I militari, una volta rintracciati i ragazzi, hanno quindi provveduto ad accompagnarli presso l’istituto penale per i minorenni “Malaspina” di Palermo.

views:
2227
ftf_open_type:
kia_subtitle:
I colpi, 4 in tutto, sono stati commessi tra ad aprile. Solo due volte la banda è riuscita a portare a termine il proprio intento criminoso
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive