Muore a 7 anni e lascia soldi a ospedale: ha espresso ai genitori l’ultimo desiderio

"Comprate con i miei risparmi un'attrezzatura per questo reparto. Servirà per gli altri bambini"

La sua odissea sanitaria tra ricoveri, interventi e ospedali si è chiusa dopo 4 lunghi anni ma il piccolo Giovanni Ignaccolo di 7 anni prima di morire ha espresso ai suoi genitori un ultimo desiderio: “Comprate con i miei risparmi un’attrezzatura per questo reparto. Servirà per gli altri bambini”.

La storia di Giovanni, vittima di un incidente quattro anni fa, quando è caduto nel vuoto dal vano scala di un edificio dall’altezza di circa 6 metri, riportando una decompressione della massa ematica rilevante, ha emozionato il personale medico e paramedico dell’Ospedale ‘Maggiore’ di Modica dove è stato ricoverato per tanti anni. I suoi genitori vorranno dare corso al suo ‘testamento’ e così hanno deciso di contribuire all’acquisto di un oscillometro che verrà donato alla divisione di pediatria dell’ospedale “Maggiore”. Il sito on line Ragusanews contribuirà alla raccolta dei fondi per l’acquisto dello strumento sanitario.

La storia di Giovanni, vittima di un incidente quattro anni fa, quando è caduto nel vuoto dal vano scala di un edificio dall’altezza di circa 6 metri, riportando gravi ferite alla testa , ha emozionato il personale medico e paramedico dell’Ospedale ‘Maggiore’ di Modica dove è stato ricoverato per tanti anni. I suoi genitori vorranno dare corso al suo ‘testamento’ e così hanno deciso di contribuire all’acquisto di un oscillometro (strumento utilizzato per la misurazione dell’espansibilità delle pareti arteriose di un arto) che verrà donato alla divisione di pediatria dell’ospedale “Maggiore”. Il sito on line Ragusanews contribuirà alla raccolta dei fondi per l’acquisto dello strumento sanitario.

views:
7628
ftf_open_type:
kia_subtitle:
"Comprate con i miei risparmi un'attrezzatura per questo reparto. Servirà per gli altri bambini"
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive