Marsala, “Area Vasta della Sicilia occidentale”: firmato il protocollo

Raggiunta l'intesa per fare rete ed attingere ai finanziamenti comunitari. Leoluca Orlando: "Marsala è la sede ideale per la sottoscrizione di questo Patto di Mobilità sostenibile"

“Occorre fare rete, da soli non si va da nessuna parte. Mettersi assieme significa ottenere quello che ci spetta, e questa è l’occasione buona per creare sinergie nell’ambito di collegamenti e trasporti di persone e merci. Lo sviluppo della Sicilia Occidentale passa da Marsala”.

Ha esordito così il sindaco Alberto Di Girolamo nel suo intervento di apertura dell’incontro che ha visto assieme, nel Convento del Carmine, due Ministeri (Ambiente/Territorio e Infrastrutture/Trasporti), otto Comuni (Palermo, Termini Imerese, Trapani, Marsala, Mazara del Vallo, Castelvetrano, Erice e Alcamo), l’ANCI, le due Società che gestiscono i vicini aeroporti (AIRGEST Trapani e GESAP Palermo), l’AMAT, l’Autorità Portuale e la Direzione Marittima di Palermo. Tutti sono coinvolti in un progetto di “Governance dell’Area Vasta” di questo versante occidentale siciliano. E ciascuno di loro, oggi, è giunto a Marsala per sottoscrivere il Protocollo d’Intesa per la promozione e lo sviluppo della mobilità sostenibile, delle infrastrutture, dei trasporti di persone e merci, anche allo scopo di valorizzare le attività culturali ed il turismo per favorire la crescita economica di questa Area Vasta. Dopo gli interventi di tutti i rappresentanti istituzionali, ha preso la parola il sindaco di Palermo Leoluca Orlando, qui anche nella veste di presidente dell’Anci Sicilia.

“Marsala è la sede ideale per la sottoscrizione di questo Patto di Mobilità sostenibile perchè è l’unica città-territorio della Sicilia”, ha detto Orlando. Stiamo mettendo assieme quella Val di Mazara già intuita dagli Arabi, nella convinzione che in questo tavolo c’è collaborazione e ottimismo. La buona politica, ha concluso il presidente dell’Anci, è fare le riforme senza aspettare le riforme mantenendosi nel rispetto della legge”.

Quest’ultimo passaggio, in particolare, è stato apprezzato dalla rappresentante del Ministero delle Infrastrutture, la dott.ssa Barbara Acreman, nel corso del suo intervento in cui ha sostenuto la concretezza dell’intesa raggiunta. Questa consentirà di utilizzare anche fondi della programmazione comunitaria 2014 – 2020, cui fa anche riferimento la corposa pianificazione territoriale svolta da Palermo e Termine Imerese, a cominciare dalla “Rete delle città innovative” promossa dal Ministero dei Trasporti. Dopo la firma del Protocollo d’Intesa, la prima riunione del Tavolo tecnico è stata fissata per il prossimo 24 maggio, sempre a Marsala.

QUESTI I NOMINATIVI DEGLI INTERVENUTI A MARSALA:

Ministero Ambiente/Territorio ARCH. GIUSEPPE AMODEO
Ministero Infrastrutture/Trasporti DOTT.SSA BARBARA ACREMAN
Comune di Palermo PROF. LEOLUCA ORLANDO
Comune di Marsala DR. ALBERTO DI GIROLAMO
Comune di Alcamo DR. GIOVANNI ARNONE
Comune di Mazara del Vallo ASS. VITO BALLATORE
Comune di Erice ASS. GIANVITO MAURO
Comune di Termini Imerese DR. SALVATORE BURRAFATO
Comune di Trapani DR. VITO DAMIANO
ANCI Sicilia PROF. LEOLUCA ORLANDO
AIRGEST S.p.A. DR. FRANCO GIUDICE
GESAP S.p.A. DR. FABIO GIAMBRONE
Autorità Portuale di Palermo ING. VINCENZO CANNATELLA
Direzione Marittima Palermo CAP. VASC. GAETANO MARTINEZ
AMAT S.p.A. DR. ANTONIO GRISTINA

Area-Vasta-della-Sicilia-occidentale-marsala

Marsala-Area-Vasta-Sicilia-occidentale

views:
1371
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Raggiunta l'intesa per fare rete ed attingere ai finanziamenti comunitari. Leoluca Orlando: "Marsala è la sede ideale per la sottoscrizione di questo Patto di Mobilità sostenibile"
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive