Bonifica dell’amianto a Favignana: al via le operazioni dell’ulteriore smaltimento

"Le settimane che precedono il periodo di maggiore afflusso turistico sono le più difficili perché qualcuno preferisce abbandonare i contenitori di amianto piuttosto che smaltirlo così come previsto"

Ha preso il via ieri a Favignana l’ulteriore intervento di bonifica, dopo quelli effettuati nei mesi scorsi da parte dell’Amministrazione Comunale, dell’amianto abbandonato nel territorio dell’isola. Lo smaltimento, eseguito da una ditta specializzata, viene effettuato seguendo un piano e un progetto approvato dall’Azienda sanitaria con le modalità previste dalla norma. Al riguardo il vice sindaco e assessore alla Politica dell’ambiente e servizi ecologici, Vincenzo Bevilacqua, rivolge un appello ai cittadini, per sensibilizzarli al corretto smaltimento rispettando al contempo il luogo in cui si vive e la salute pubblica.

“Già da qualche tempo – dice – il Comune ha fatto accordo con le aziende specializzate con cui ha stipulato una convenzione, in modo da praticare tariffe concordate agevolate per permettere lo smaltimento di una maggiore quantità di amianto accumulata dopo la segnalazione da parte dei privati”.

Il sindaco, Giuseppe Pagoto, aggiunge: “Le settimane che precedono il periodo di maggiore afflusso turistico sono le più difficili perché qualcuno preferisce abbandonare i contenitori di amianto o quello che ne rimane piuttosto che smaltirlo così come previsto. Ritengo che ad oggi la norma sul censimento dell’amianto non aiuti molto, anzi, forse produce effetto contrario. L’amministrazione ha già effettuato diversi interventi e sicuramente ne farà degli altri, confidando nella collaborazione dei cittadini per ogni tipo di segnalazione”.

views:
547
ftf_open_type:
kia_subtitle:
"Le settimane che precedono il periodo di maggiore afflusso turistico sono le più difficili perché qualcuno preferisce abbandonare i contenitori di amianto piuttosto che smaltirlo così come previsto"
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive