In Sicilia c’è Google car, scatta foto per Street View: presto anche in provincia

Le istantanee scattate dall’auto sono poi montate insieme per creare una visione dei luoghi con effetto 3d

E’ tornata in Sicilia, dopo qualche anno di assenza, l’auto di Google pronta a fotografare ogni angolo della regione. Il mezzo, osservato dai cittadini con stupore e curiosità, è facilmente riconoscibile per gli adesivi nelle fiancate laterali e la presenza sul tettuccio di una sorta di torretta sovrastata da diverse fotocamere. Le istantanee scattate dall’auto sono poi montate insieme per creare una visione dei luoghi con effetto 3d. In pratica collegandosi al servizio mappe di Google, è possibile con il mouse muoversi all’interno di strade o piazze in ogni direzione. È possibile guardare il prospetto dei palazzi o i negozi lungo i marciapiedi. Questo nella sezione StreetView di Maps. La ‘passeggiata virtuale’ implica un lavoro lungo e complesso, che consiste nel fare milioni di fotografie ed aggiornare le immagini già in possesso di Google che ha pubblicato sul sito la lista delle zone del mondo dove stanno effettuando le nuove riprese.

Fino a novembre la macchina di Google sarà in giro per tutta la Sicilia, prima Palermo, poi toccherà ad Agrigento, Caltanissetta, Catania, Enna, Messina, Ragusa, Siracusa e Trapani. Google Street View (in italiano Google Visione Stradale) è una caratteristica di Google Maps e Google Earth che fornisce viste panoramiche a 360° gradi in orizzontale e a 290º in verticale lungo le strade (a distanza di 10-20 metri l’una dall’altra) e permette agli utenti di vedere parti di varie città del mondo a livello del terreno.

Introdotto il 25 maggio 2007, il servizio si è gradualmente ampliato, fino a comprendere allo stato attuale fotografie provenienti da differenti nazioni. Per la realizzazione delle foto, Google Street View si serve di apposite macchine fotografiche (le Dodeca 2360, dotate di 11 obiettivi e prodotte dall’azienda canadese Immersive Media) collocate sul tetto di diverse automobili, denominate Google Cars: Chevrolet Cobalt (negli Stati Uniti), Opel Astra (in Europa e Australia, Vauxhall Astra nel Regno Unito) e Toyota Prius (in Giappone). Nelle aree pedonali, nei parchi e nelle strade non attraversabili con le automobili vengono usate invece delle biciclette, chiamate Google Bikes.

Le foto possono essere visualizzate in diverse posizioni, angolature ed ingrandimenti tramite i tasti “freccia” della tastiera e/o il mouse. La linea e le frecce che compaiono in sovrimpressione sulla foto indicano la strada percorsa dalla Google Car e le possibili direzioni da percorrere. Facendo click con il tasto destro del mouse, sull’immagine, è possibile selezionare varie opzioni. Periodicamente, il servizio viene aggiornato con nuove foto.

 

views:
1331
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Le istantanee scattate dall’auto sono poi montate insieme per creare una visione dei luoghi con effetto 3d
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive