De Nicola: “Stupiscono le perplessità della Cisl e della Uil su assunzioni pubbliche ausiliari”

"Noi non tagliamo posti di lavoro, anzi, e già i primi 22 ausiliari aventi diritto prendono servizio il primo del prossimo mese, mentre altrettanti operatori sociosanitari in queste ore stanno firmando i contratti"

“Con stupore ho letto le note del segretario generale Fisascat Cisl Palermo-Trapani, e del segretario generale della Uiltucs Trapani, alla decisione della direzione strategica aziendale dell’ASP di Trapani, di non procedere a un nuovo appalto di esternalizzazione dei servizi di ausiliari dopo che con la nuova pianta organica del 2016 possiamo assumere nuovo personale per quelle qualifiche attingendo alle graduatorie pubbliche in vigore. Noi non tagliamo posti di lavoro, anzi, e già i primi 22 ausiliari aventi diritto prendono servizio il primo del prossimo mese, mentre altrettanti operatori sociosanitari in queste ore stanno firmando i contratti”. Lo ha dichiarato il direttore generale dell’ASP di Trapani Fabrizio De Nicola.

“Quello che sorprende è che si tratta delle critiche opposte a quelle che ho ricevuto dai sindacati – ha aggiunto De Nicola – quando con la rideterminazione della pianta organica dell’ASP del 2011, decisa dall’assessorato, furono soppressi parte dei posti previsti per queste figure professionali, e siamo stati costretti obbligatoriamente ad accedere all’esterno per assicurare il servizio attraverso un appalto a privati, non potendo più assumere attraverso le procedure pubbliche, cosa che oggi siamo tornati a fare”.

views:
604
ftf_open_type:
kia_subtitle:
"Noi non tagliamo posti di lavoro, anzi, e già i primi 22 ausiliari aventi diritto prendono servizio il primo del prossimo mese, mentre altrettanti operatori sociosanitari in queste ore stanno firmando i contratti"
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive