Marsala 1912, Luigi Vinci: “Tante chiacchiere che hanno creato solo confusione”

"Voglio rilevare il pacchetto di maggioranza ma sono costretto a dare un tempo limite a questa trattativa: mercoledì 22 giugno"

Dallo scorso 15 giugno, giorno nel quale rendevo pubblico il raggiunto accordo economico per l’acquisizione del pacchetto di maggioranza dello Sport Club Marsala 1912, si sono susseguite tante chiacchiere che hanno creato solo confusione e deluso le aspettative di tanti tifosi.

Una informazione congegnata maldestramente ad orologeria, seppur isolata come casistica, ha tentato di creare turbative sulla trattativa in corso buttando discredito sulla mia persona. Sono stato costretto a difendere la mia onorabilità da attacchi poi risultati infondati.

Il 17 giugno, infatti, nel corso di una diretta organizzata dall’emittente Radio Azzurra Marsala, è stata fatta chiarezza. L’ex D.G. Matteo Gerardi, che assieme al Vice Presidente Mannone aveva partecipato a quella trattativa, ha pubblicamente confermato il mio dire: la sera del 13 giugno l’accordo era stato praticamente raggiunto. Qualche ora prima di quella diretta, il C.D.A. dello Sport Club Marsala 1912 mi faceva pervenire un’offerta economica, sottoscritta dal Presidente Bonafede e dai due Vice Presidenti Mannone e Occhipinti, che fissava l’ammontare della richiesta in € 144.000,00.

Nel corso di quella trasmissione, alla quale è intervenuto telefonicamente anche il Presidente Giuseppe Bonafede, rendendo pubblico il contenuto della richiesta pervenutami mi sono detto pronto a chiudere da subito la trattativa, accollandomi in toto il debito sopra indicato. Ho posto una sola condizione: che compratore e venditore effettuassero, a reciproca garanzia, un deposito cauzionale. Il compratore deposita una cauzione in assegni circolari pari al valore della trattativa (€ 144.000,00); il venditore, come stabilito dalla legge, deposita invece, sempre in assegni circolari, regolare cauzione di un terzo di quanto dovuto dall’acquirente. Ad operazione conclusa le parti in causa tornano in possesso dei rispettivi depositi cauzionali.

Da allora tutto tace. Difetto di comunicazione? Potrebbe essere.

Al fine di fare chiarezza, ribadendo per l’ennesima volta tutto il mio interesse a rilevare il pacchetto di maggioranza del club, con la presente chiedo al C.D.A. dello Sport Club Marsala 1912, che mi legge in copia, di dare urgente risposta alla proposta di accordo scaturita quel 17 giugno e sopra sintetizzata.

Preciso che da questo momento, a differenza di quanto avvenuto in precedenza, al fine di evitare fraintendimenti, oltre che inutili perdite di tempo, non accetterò più mediazioni da parte di soggetti terzi. Solo il Presidente Bonafede e/o i due Vice Presidenti, Mannone e Occhipinti, avranno infatti facoltà di portare avanti la trattativa in oggetto. Ovviamente, rimango a loro disposizione per qualsiasi ulteriore chiarimento.

Ritengo comunque di poter dire che di tempo ne abbiamo già perso a sufficienza, il tempo purtroppo stringe e io non intendo rinviare ulteriormente l’eventuale programmazione della prossima stagione agonistica. Pertanto, sono costretto a dare un tempo limite a questa trattativa che ragionevolmente fisso alle ore 12:00 di mercoledì 22 giugno 2016.

Nulla ricevendo entro tale termine, mi riterrò sollevato da ogni e qualsiasi impegno in merito all’acquisizione del pacchetto di maggioranza dello Sport Club Marsala 1912.

Cordialmente, Luigi Vinci

views:
2687
ftf_open_type:
kia_subtitle:
"Voglio rilevare il pacchetto di maggioranza ma sono costretto a dare un tempo limite a questa trattativa: mercoledì 22 giugno"
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive