Marsala – “A San Teodoro sono rimasta veramente allibita di tanta cafonaggine”

D'Elia Nicky: "Il bagnino a momenti ci mandava via a spintoni, mi hanno intimato letteralmente di andare via e di andarceli a lavare da un'altra parte i piedi"

Marsala – Oggi (domenica 26 giugno), nel tardo pomeriggio, dopo una giornata abbastanza noiosa, ho deciso di far fare una passeggiata a mia figlia, come qualcuno sa, da poco operata… E ho cercato un posto tranquillo dove poter vedere il tramonto e magari “bagnarsi i piedi”, essendo impossibilitata a fare il bagno, visti che ha ancora i punti e la medicazione.

Siamo arrivati a San Teodoro, proprio fino alla fine dove c’è la torre. C’è un lido che era quasi chiuso, essendo già le 19.10, siamo scesi e appena abbiamo toccato l’acqua un bagnino ci ha detto che se volevamo stare li dovevamo affittare almeno un lettino (ore 19.15). Ho spiegato la situazione e sottolineato che entro 10 minuti saremmo andati via. Il bagnino si è recato presso la “direzione” ed un “signore” ha iniziato insistentemente a suonare con un fischietto, intimandoci di uscire dall’acqua.

Ad un certo punto è tornato il bagnino che a momenti ci mandava via a spintoni. Sono arrivata verso la “direzione” dove ho trovato un uomo e una donna che pur spiegando la situazione e mostrandogli le condizioni di mia figlia mi hanno intimato letteralmente di andare via e di andarceli a lavare da un’altra parte i piedi.

Sono rimasta veramente allibita di tanta cafonaggine. Condivido questo post con voi perché vi seguo sempre e so che anche l’anno scorso con questo cafone ci sono stati problemi più o meno dello stesso genere. Mah!

D’Elia Nicky

views:
99283
ftf_open_type:
kia_subtitle:
D'Elia Nicky: "Il bagnino a momenti ci mandava via a spintoni, mi hanno intimato letteralmente di andare via e di andarceli a lavare da un'altra parte i piedi"
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive