Conclusa a Favignana la quinta edizione del Trofeo Donna Franca Florio Coppa d’Argento

Diciotto le imbarcazioni iscritte provenienti da diverse marinerie italiane e straniere. Josef Morana Maltese l’ospite d’onore

Si è conclusa a Favignana in un mare dai colori caraibici la quinta edizione del Trofeo Donna Franca Florio Coppa D’argento, regata velica solo per vele latine organizzata dall’Ass. Vela Latina Trapani. Diciotto le imbarcazioni iscritte provenienti da diverse marinerie italiane e straniere; Josef Morana Maltese l’Ospite D’onore e l’impareggiabile Donna Costanza Afan de Rivera discendente diretta di Donna Franca la madrina dell’evento, la cui parte sportiva si è svolta nei pressi di Cala del Pozzo per via delle condizioni meteo poco favorevoli nella naturale sede di lido Burrone, mentre la ricchissima premiazione si è svolta a bordo piscina del Cala la Luna, arricchita da un’opera d’arte realizzata dall’artista trapanese Rosario Parenti, ossia una Sicilia dalle dimensioni di circa mt. 2.50 di lunghezza per 2 mt. di larghezza, simbolo del circuito siciliano della storia sulla quale ha posizionato una sirena distesa al sole per indicare il circuito campano delle sirene e valorizzare il gemellaggio che c’è tra i due circuiti.

I Calandra e Calandra e Bartolo Sieli hanno animato la serata con musica e barzellette, il ristorante Quarto di Luna ha provveduto ad una cena a base di pesce e ottimo vino. La già ricca premiazione curata dall’organizzazione nelle edizioni precedenti si è arricchita di due premi, La Targa “Donne al Timone” che ha visto protagoniste tre neolatiniste di fresca nomina uscite dall’ultimo corso di vela latina organizzato dalla Lega Navale Italiana sez. di Salerno, Amelia Fiore, Annamaria D’amato e Maddalena Sangiovanni tutte di Salerno, (istruttore Peppe Gallo, padre del più famoso Marco Gallo campione italiano categoria laser) e della targa che premia l’armo velico e l’originalità dello scafo che si distingue per tradizione, istituito dall’UNIVET (Unione Vela Tradizionale).

È stata inoltre stilata in modo sperimentale anche la classifica con i parametri AIVEL. La classifica finale, categoria lance a poppa quadra ha visto nell’ordine terza classificata la lancia marsalese del maestro Franco Bonanno, (circolo Velico Marsala) seconda classificata la lancia Rosìo di Tonino Sposito (Vela Latina Trapani) e prima classificata la lancia Chiara di Francesco Figlioli di Marsala (Circolo Velico Marsala) mentre per la categoria gozzi questo è stato l’ordine: terzo classificato il Gozzo Don Giovanni di Marina di Pisciotta costruito dal maestro Giovanni Cammarano, secondo classificato il gozzo Sant’Anna del maestro Nino Aprea, primo classificato il gozzo dell’ing. Guglielmo Maraziti “Vera”.

Le imbarcazioni Chiara e Vera incideranno il nome sul trofeo per l’anno 2016.

views:
402
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Diciotto le imbarcazioni iscritte provenienti da diverse marinerie italiane e straniere. Josef Morana Maltese l’ospite d’onore
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive