Marsala, conclusa la prima edizione del Festival del Tramonto

“Quella di San Filippo da oggi sarà la piazza del Tramonto. Ne cureremo la promozione”. Linda Licari: “Marsala era già la capitale del tramonto, ma fino a ieri forse non se ne era accorta, ora tocca a noi farlo sapere al mondo”

Il Comitato promotore è già impegnato per preparare una “special edition” che si terrà entro l’anno. Tra le novità per l’edizione 2016, un concorso letterario di short stories dal titolo “Così mi innamorai al tramonto”

Marsala – La declinazione della bellezza attraverso il gusto, la fotografia, la pittura, la musica, la danza, l’educazione dei giovani. Questo e molto altro è stata la prima edizione del Festival del Tramonto che si è svolta dal 14 al 17 luglio nella piazza di SS. Filippo e Giacomo. Un panorama mozzafiato ha fatto da meravigliosa scenografia alla manifestazione che ha coinvolto circa trenta persone – tra associazioni e gruppi di volontari: comitato parrocchiale SS. Filippo e Giacomo, Comitato I picciotti da Conca, Gruppo Giovani SS.Filippo e Giacomo-Trinità, “RiscopriAmo il Ricamo”, AMA- Associazione Mamme Attive, Emozione Danza – uniti dalla voglia di coltivare bellezza a km 0. Parte integrante della kermesse di quattro giorni – tre dei quali realizzati nella piazza che da quest’anno diverrà la “piazza del tramonto” – sono stati i concorsi che hanno visto artisti di vario genere cimentarsi nella rappresentazione dello spettacolo crepuscolare. In particolare è stato il “dolce dipinto” di Sabrina Tumbarello (realizzato con la partecipazione della piccola Federica Montalto) ad aggiudicarsi il primo posto del concorso “Un dolce (al) tramonto”, seconda la “torta del sol calante” di Vita Cammareri e terzo il “Sole infuocato su Favignana” di Nicolina Falco. A decretare la classifica è stata la giuria presieduta da don Giuseppe Sammartano, parroco della chiesa di San Filippo, con lui Baldo Sammartano, Daniele D’eletto e Marilena Nizza (componente AMA).

Immancabile una competizione pittorica dal titolo “Tutti colori del tramonto”. Visto l’eccezionale panorama protagonista dell’intera manifestazione, domenica sera, al crepuscolo, ad aggiudicarsi il primo posto è stata Angi Amato, secondo il lavoro infuocato di Aurelio Trapani e terzo il dipinto della giovanissima Pieranna Alagna. “Abbiamo voluto – ha detto il presidente della giuria, il pittore Nicola Piazza (con lui la docente di storia dell’arte Pinuccia Palmeri e l’esperta in comunicazione Audrey Vitale) – tener fede al tema che è quello del tramonto visto da questa splendida terrazza panoramica. L’intento è proprio lasciar segno di questa manifestazione e non di una espressione artistica qualsiasi”.

Davvero eccezionale è stata invece la partecipazione al concorso fotografico “Un click al tramonto”. Nella pagina facebook dell’evento sono stati in 230 a pubblicare scatti “da Marsala” e “dal mondo”, come richiesto da regolamento. “Tantissime erano le foto pregevoli – ha detto il presidente della giuria Roberto Di Girolamo, che ha analizzato le opere insieme al collega Paolo Di Girolamo e al giornalista Vincenzo Figlioli, direttore di Itacanotizie e Marsala c’è, media partner dell’evento e alla grafica pubblicitaria Elisabetta Ognibbene – ma abbiamo scelto un momento, per noi, rappresentativo”. Il primo posto (che si è aggiudicato un weekend nel Residence “Orsola” di Favignana) è andato allo scatto di Paolo Fontana (rete sullo Stagnone), seconde ex aequo per la categoria “Tramonto a Marsala”, le foto di Piero Meo e Peppe Amato, mentre quello di Adriana Saoncelli è stato il più bel “Tramonto dal mondo”.

La premiazione del concorso si è tenuta nel corso dell’ultima serata, animata dalla soave musica del duo flauto-chitarra composto da Luigino Monesi e Andrea Arcangeli che ha incantato la platea con un concerto omaggio ad Astor Piazzolla e Ennio Morricone. Altrettanto incantevoli sono stati i passi di danza della coppia di maestri nonché campioni italiani 2015 Giovanna Panicola e Giovanni Paladino, trainers della scuola di ballo “Emozione Danza”. Spazio anche alla comicità “made in Marsala”, a calcare il palcoscenico è stata “Giovanna La Parrucchiera”, che ha coinvolto il pubblico con esilaranti gag sulla condizione di una “signorinella” nel vortice della movida estiva.

“Quest’anno ha preso il via una manifestazione che deve essere continuata – ha detto il vicesindaco Agostino Licari – la piazza di Ss. Filippo deve diventare, tutto l’anno un luogo dove coltivare la bellezza. Un luogo di poesia, dove ognuno può godere la meravigliosa veduta del Tramonto e lasciare qui un pensiero estemporaneo. Noi come amministrazione comunale ci prodigheremo di disporre la segnaletica che conduca cittadini, ma soprattutto turisti nella piazza del Tramonto”.

“Il giornalista Gianni Bonina – ha detto Linda Licari, ideatrice dell’evento – in un meraviglioso articolo pubblicato su Repubblica, dice che, a giudicare dalla magnificenza del prodigio del Tramonto che si gode da questo luogo incantato, abbiamo pure perso tempo ad organizzare questa manifestazione che ne celebra la bellezza. La sua considerazione è profondamente vera. Tutti abbiamo visto, negli anni, le centinaia di turisti fermi con la macchina fotografica lungo la costa per portarsi via una foto del Tramonto di Marsala. È una ricchezza alla quale non solo non dobbiamo abituarci, ma dobbiamo coltivare, in noi lo stupore che, con eventi come questo, intendiamo esportare. Marsala era già la capitale del tramonto, ma fino a ieri forse non se ne era accorta, ora tocca a noi farlo sapere al mondo”.

Tra le novità già in cantiere per la prossima edizione, un concorso letterario di short stories dal titolo “Così mi innamorai al tramonto”. I lavori per la redazione della competizione prederanno il via già a settembre.

Intanto il Comitato Festival del Tramonto è già impegnato per preparare una “special edition” che si terrà entro l’anno, per promuovere un altro scorcio di bellezza da una location alternativa. La manifestazione così punta a diventare anche itinerante.
Nella foto di gruppo: il vicensidaco Agostino Licari, la presentatrice Chiara Putaggio, il parroco don Giuseppe Sammartano, Linda Licari, Giovanni Genna (Picciotti da Conca) e Gaspare Gandolfo

Festival-del-tramonto-marsala-2016-paolo-fontana

Festival-del-tramonto-marsala-2016-peppe-amato

Festival-del-tramonto-marsala-2016-5

Festival-del-tramonto-marsala-2016-4

Festival-del-tramonto-marsala-2016-gruppo

Festival-del-tramonto-marsala-2016-angi-amato

Festival-del-tramonto-marsala-2016-monesi-arcangeli

Festival-del-tramonto-marsala-2016-9

Festival-del-tramonto-marsala-2016-6

views:
3057
ftf_open_type:
kia_subtitle:
“Quella di San Filippo da oggi sarà la piazza del Tramonto. Ne cureremo la promozione”. Linda Licari: “Marsala era già la capitale del tramonto, ma fino a ieri forse non se ne era accorta, ora tocca a noi farlo sapere al mondo”
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive