“Entro qualche mese l’escavazione del Porto Canale”

Proficuo l’incontro al Distretto con tutti i Rappresentanti Istituzionali

Notizie positive per l’escavazione del porto canale di Mazara del Vallo sono emerse nel corso della riunione aperta, organizzata dal Coordinamento Filiera Ittica Mazara presso la sede del Distretto della Pesca.

Alla riunione sono intervenuti: l’Assessore regionale all’Agricoltura e Pesca, On. Antonello Cracolici, il Vice Sindaco della Città di Mazara del Vallo, Dott. Silvano Bonanno, il Commissario Straordinario delegato per l’Attuazione degli Interventi per la Mitigazione del Rischio Idrogeologico, Ing. Calogero Foti, il Comandante della Capitaneria di Porto di Mazara del Vallo, Cap. di Fregata Giuseppe Giovetti, rappresentanti del CNR, di associazioni ambientalistiche, e di tutte le categorie produttive e sindacali della vita economica e sociale del porto di Mazara.

L’incontro -così come spiegato dal Presidente del Distretto Pesca, Giovanni Tumbiolo – ha avuto lo scopo di fare chiarezza e trovare soluzioni adeguate per l’avvio del progetto del primo stralcio di escavazione del porto canale di Mazara del Vallo e di condividere percorsi per lo sviluppo del porto e dell’economia marittima.

Il Comandante Giovetti ha evidenziato le criticità del porto di Mazara del Vallo, non solo le problematiche relative all’escavazione del porto canale, ma anche quelle relative all’illuminazione del porto ed il miglioramento delle strutture portuali.

Il Vice Sindaco Bonanno ha informato, leggendo una nota del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, che i risultati delle analisi del Cnr per la ‘colmata B’ sono compatibili a quelli ottenuti per i fanghi portuali. Inoltre Bonanno ha sollevato la necessità di recuperare gli 8 milioni di euro circa che il Ministero dell’Ambiente aveva destinato per l’escavazione completa del porto canale.

“Dopo l’espletamento della gara di appalto per l’escavazione del porto -ha spiegato l’ing. Calogero Foti- erano necessari dei pareri da parte dell’Assessorato Territorio ed Ambiente. L’iter adesso sembra finalmente in discesa e crediamo che entro qualche mese si possa provvedere al dragaggio del porto canale con il prelevamento dei fanghi, che dopo la loro caratterizzazione, andranno conferiti nella cosiddetta colmata B”. Infine l’ing. Foti, rispondendo ad alcuni rappresentanti ambientalistici presenti, ha ribadito la necessità innanzitutto di procedere al primo stralcio per l’escavazione del porto e di verificare la natura e destinazione dei fanghi prelevati.

Ha concluso i lavori l’Assessore Cracolici il quale ha avvertito: “rispettiamo le diverse opinioni ma a stabilire le modalità, a seguito giuste valutazioni, saranno il soggetto attuatore e l’Istituzione di competenza, il Governo regionale. Siamo consci della necessità di dovere intervenire fin da subito sul porto canale di Mazara del Vallo e rilanciare la sua economia che è legata al mare”.

views:
572
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Proficuo l’incontro al Distretto con tutti i Rappresentanti Istituzionali
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive