Incendio in casa, muore donna di 39 anni: cadavere quasi carbonizzato

La donna, sposata e madre di una ragazza, è stata vista bruciare come una torcia mentre i vigili del fuoco tentavano disperatamente di salvarla

Gela – Una casalinga di Gela, Concetta Legname, 39 anni, è morta nell’incendio che questa mattina è divampato, per cause ancora da accertare, nella sua abitazione, al quarto piano di una palazzina in via Novara.

La donna, sposata e madre di una ragazza, è stata vista bruciare come una torcia mentre i vigili del fuoco tentavano disperatamente di salvarla. In casa c’era solo lei. Alcuni vicini dicono che la scala dei pompieri si sia bloccata pochi metri prima di raggiungere il terrazzo da dove la Legname invocava aiuto. La circostanza però non è stata confermata dagli organi inquirenti. Sul posto sono intervenuti carabinieri, polizia e un’ambulanza del 118. Ma quando la casalinga è stata raggiunta era già morta, quasi carbonizzata.

L’edificio è stato evacuato e dichiarato al momento inagibile. La procura ha aperto un’inchiesta

views:
9016
ftf_open_type:
kia_subtitle:
La donna, sposata e madre di una ragazza, è stata vista bruciare come una torcia mentre i vigili del fuoco tentavano disperatamente di salvarla
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive