Marsala, trovato impiccato in un appartamento: legato a omicidi di Mazara?

E' stato trovato impiccato in un'abitazione in contrada Ranna (in via Pupo). La vittima potrebbe essere collegata al duplice omicidio commesso a Mazara, in una palazzina del quartiere "Mazara 2"

Marsala – Un tunisino dell’apparente età di 35-40 anni, la cui identità non è stata divulgata dagli inquirenti, è stato trovato impiccato in un’abitazione in contrada Ranna (in via Pupo), a circa sette chilometri a nord di Marsala. La vittima potrebbe essere collegata al duplice omicidio commesso venerdì scorso a Mazara del Vallo, in una palazzina del quartiere “Mazara 2”, dove sono stati trovati uccisi a coltellate Angelo Cannavò, di 29 anni, e la sua compagna Rita Decina, di 28.

Sul luogo del suicidio sono intervenuti la polizia di Mazara del Vallo (e non quella di Marsala) e il magistrato che coordina l’indagine sul duplice omicidio di Mazara del Vallo, Giulia D’Alessandro.

“Al momento non possiamo dire nulla – ha detto il pm mentre era davanti all’edificio (uno vecchio stabile a due elevazioni) dove è stato trovato il cadavere del tunisino, che da un paio di giorni pare fosse ricercato dalla polizia – prima di rilasciare dichiarazioni dobbiamo stabilire cosa è realmente accaduto”.

 

Nella foto l’edificio in cui è avvenuto il ritrovamento del tunisino suicida.

Duplice omicidio a Mazara: a perdere la vita i coniugi Angelo Cannavò e Rita Decina

 

views:
4566
ftf_open_type:
kia_subtitle:
E' stato trovato impiccato in un'abitazione in contrada Ranna (in via Pupo). La vittima potrebbe essere collegata al duplice omicidio commesso a Mazara, in una palazzina del quartiere "Mazara 2"
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive