Marsala, rissa in via San Giovanni Bosco: due arresti per lesioni gravi

I Marsalesi Antonino e Pasquale Teri, rispettivamente di 48 e 20 anni, sono stati arrestati per il reato di lesioni gravi

Marsala – Nell’ambito dei controlli svolti dalla Compagnia Carabinieri di Marsala, per la prevenzione e la repressione dei reati nel territorio dei Comuni di Marsala e Petrosino, i militari dell’Aliquota Radiomobile del Nucleo Operativo, coadiuvati da personale della Stazione Carabinieri di Marsala, hanno tratto in arresto Antonino Teri e Pasquale Teri, marsalesi rispettivamente di 48 e 20 anni, per il reato di Lesioni Gravi.

In particolare, nella serata del 18 agosto, un cittadino segnalava al 112 di una rissa avvenuta in via San Giovanni Bosco dove avrebbe avuto la peggio un ragazzo lì residente. Giunta sul posto, la gazzella dei Carabinieri provvedeva a far giungere un’ambulanza per poi seguire fino in ospedale il ragazzo per verificarne le condizioni di salute. Veniva dunque raccolte le prime informazioni sull’accaduto e la vittima riusciva ad indicare immediatamente il nome dei suoi aggressori, riferendo di essere stato attaccato con un casco ed un grosso bastone in legno.

Venivano immediatamente attivate le pattuglie della Stazione di Marsala e dell’Aliquota Operativa, che in quel momento stavano integrando il dispositivo di controllo sulla città anche in virtù del grande afflusso di turisti che caratterizza l’estate marsalese. Le due macchine si dirigevano immediatamente a casa di Antonino Teri dove, alla vista dei militari, quest’ultimo senza opporre alcuna resistenza, confessava quanto accaduto consegnando spontaneamente il bastone utilizzato e rendendosi disponibile a rintracciare il Pasquale Teri, anche lui presente alla rissa, che aveva con sé il casco utilizzato per colpire la vittima.

Entrambi venivano quindi condotti presso la Caserma “Villa Araba” dove al termine degli accertamenti del caso, in considerazione della gravi lesioni che nel frattempo erano state riscontrate dal Pronto Soccorso dell’Ospedale Paolo Borsellino, venivano dichiarati in stato di arresto e, su disposizione del Magistrato di Turno della Procura della Repubblica di Marsala, tradotti presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari a disposizione della locale A.G..

In data 19 agosto si svolgeva l’udienza, davanti al tribunale Lylibetano, in cui il giudice, condividendo le motivazioni e le risultanze investigative prodotte dai Carabinieri, convalidava l’arresto e disponeva per i due aggressori la misura dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria per la firma.

views:
2858
ftf_open_type:
kia_subtitle:
I Marsalesi Antonino e Pasquale Teri, rispettivamente di 48 e 20 anni, sono stati arrestati per il reato di lesioni gravi
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive