Prosegue la distribuzione degli shopper della campagna di Oceanus No More Plastic Bags

Realizzata con il supporto dell’Area Marina Protetta. Oltre un miliardo di sacchetti di plastica monouso continuano ad essere consegnati ogni giorno, accumulandosi poi ad un ritmo allarmante anche nel mare

È ripartita alle Egadi, da parte del personale dell’Area Marina Protetta, la distribuzione degli shopper in cotone realizzati da OCEANUS per la campagna internazionale ”No More Plastic Bags”, per disincentivare l’utilizzo delle buste di Plastica.

Oltre un miliardo di sacchetti di plastica monouso continuano ad essere consegnati ogni giorno, accumulandosi poi ad un ritmo allarmante anche nel mare. Oggi l’80% dei rifiuti che si accumula sulla terra, sulle coste, nell’oceano e sui fondali marini è rappresentato dalla plastica. La penisola italiana è uno dei Paesi più ricchi di biodiversità in Europa e fra i primi nel bacino dell’intero Mediterraneo ed è quindi d’obbligo rendere i propri cittadini sempre più consapevoli dell’importanza e necessità ad assumere comportamenti ecosostenibili. La Campagna internazionale di OCEANUS ”No More Plastic Bags” mira a coinvolgere sempre più comunità italiane nel ridurre o eliminare del tutto l’uso quotidiano delle buste di plastica, donando shopper in tessuto da preferire alle micidiali buste in plastica per uno shopping consapevole.

Durante gli ultimi anni hanno aderito alla Campagna i Comuni di Napoli, Roma e Anacapri; da quest’anno si è aggiunto il Comune di Favignana, come Ente gestore dell’Area Marina Protetta delle Isole Egadi, a cui OCEANUS ha donato 500 shopper in tessuto, da distribuire ai cittadini delle sue straordinarie isole.

“La plastica – dichiara il direttore dell’AMP, Stefano Donati – è una delle principali minacce degli ecosistemi marini. Ha tempi di degradazione lunghissimi, viene scambiata per meduse o per altre forme viventi e viene ingurgitata dai predatori, entrando nella catena alimentare. Particolarmente grave la diffusione di microplastiche. Nel nostro Centro di primo soccorso per tartarughe marine abbiamo diversi esemplari con l’apparato digerente pieno di plastica. L’unico modo per fermare questo disastro è smettere di usare le buste di plastica”.

La distribuzione alla cittadinanza delle Egadi, curata dall’Area Marina Protetta, è iniziata in questi giorni, a partire dagli operatori dei servizi al turismo, e continuerà fino ad esaurimento. Chiunque fosse interessato può rivolgersi presso le varie sedi dell’AMP slle tre iosle, e farne richiesta.

E’ possibile sostenere la Campagna NO MORE PLASTIC BAGS facendo una donazione sul sito www.oceanus.it o scrivendo una mail a support@oceanus.it.

views:
343
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Realizzata con il supporto dell’Area Marina Protetta. Oltre un miliardo di sacchetti di plastica monouso continuano ad essere consegnati ogni giorno, accumulandosi poi ad un ritmo allarmante anche nel mare
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive