“Andiamo a Vinnignare”: on-line la nuova canzone/parodia degli autori di “El Smartifon”

Sarà un nuovo successo? Il tema della nuova parodia mette in luce l'attuale situazione dell'agricoltore/agricoltura Marsalese

Marsala – Da un’idea di Enzo Amato e Peppe Maggio, “Andiamo a Vinnignare” è la nuova canzone/parodia scritta dagli stessi con la collaborazione di Alessandro Gagliano e Maria Vita Maggio. Il brano è interpretato da Peppe Maggio (canto) ed Enzo Amato (parlato). Nel coro Maria Vita ed Enzo Maggio e Alessandro Gagliano. Il video di “Andiamo a Vinnignare” è stato realizzato da Sergio Martino Fotografia. Nel videoclip, oltre agli autori: Peppe, Dario, Valerio e Mummino Amato; Enzo e Andrea Maggio; Mustafà. La canzone originale, dal titolo “Andiamo a Comandare”, è cantata da Fabio Rovazzi. La “nuova” parodia sarà un nuovo successo?

Il tema della nuova parodia mette in luce l’attuale situazione dell’agricoltore/agricoltura Marsalese, proprio nel mese e periodo clou, la Vendemmia! Il coltivatore, in questo periodo di vendemmia, si alza alle cinque e mezza. E si alza già di malumore. Il lavoro che ha svolto per una vita intera non gli da più soddisfazione, non gli da più i “frutti” sperati, non gli da più gli stimoli per continuare. E’ stanco, depresso, sconfitto. Si sente tradito, tradito da tutti. Dagli sciacalli del vino… Ma anche dagli intensivi controlli, che ad ogni inizio di campagna per la raccolta dell’uva minacciano il povero lavoratore agricolo come se fosse un criminale, mentre i criminali veri si arricchiscono con i sacrifici veri dell’indifeso lavoratore della terra. Lo stesso produttore marsalese assiste anche a scene surreali, a paradossi… Come quello di pagare una bottiglia di vino in pizzeria (messo in una brocca) 10 euro. Quasi quanto ricava da un quintale di uva. E’ vergognoso, scandaloso, da denuncia. Il vitivinicultore ricava di lordo non più 10 centesimi di euro da un litro di vino.

ECCO IL LINK DEL VIDEO SU YOUTUBE:
https://youtu.be/7BZBrIdAuyQ

ANDIAMO A VINNIGNARE
Testo di Enzo Amato, Peppe Maggio, Maria Vita Maggio, Alessandro Gagliano

“Ma guardi signor Mummino, ho in mano qua la sua carteddra e devo dirle che facendo un’ispezione abbiamo trovato chiù acchetti chi racina. Le consiglio anche di livare tutti sti pampine”.

Haio un pinzere nella testa, ogni anno si sa
Tra putare e tratturare tuttu tempo si nni va
E ogni vota chi si parte l’annata è interessante
Poi facenno i cunti, un m’arresta nente

Ie arrivare o Casale
E non va bene,
Nno Catarrattune pinospira c’ene
E’ una malattia
E’ pericolosa
I zucchi si mangiao
Ricitimi quaiccosa!

Non so si m’ammazzo
O a lasso ‘mpere
Si poi fa scaimmazzo
Un ni ciucia vento
Levo tutti i canne
Picchi staiu murenno
Mi etto sutta u zucco

Cu trattore a carricare (Andiamo a Vinnignare)
Sugnu sulu comu un cane (Andiamo a Vinnignare)
‘A racina si po’ ittare (Andiamo a Vinnignare)
A cantina am’a pagare?
Andiamo a Vinnignare… Andiamo a Vinnignare

Ho un problema na carteddra, si ruppe a mità
Mi scula tuttu ‘u musto, ma comu si fa?
E la testa mi rice “Vattine ri ccà!
Vinni tutti i cose pi carità!”

Forse nesciu pazzo
E u lasso ‘o feo
Si veni un controllo
Mi fanno un mazzo
Haio un figghio vile
Chi un fa mai nente
Roimme comu un poicco

Cu sta pioggia ch’ave a fare (Puru u camion pò appizzare)
‘U tratture a riparare (E finie di Vinnignare)
‘U meccanico ‘a pagare (I soddi cià gghià dare)
Unn’haiu cchiù dunni pigghiare
M’attocca addumannare… M’attocca addumannare

 

andiamo-a-vinnignare-parodia

Media

views:
21693
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Sarà un nuovo successo? Il tema della nuova parodia mette in luce l'attuale situazione dell'agricoltore/agricoltura Marsalese
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive