“Marettimo Jazz Festival”: ottimo il bilancio della 2^ edizione

“Siamo assolutamente soddisfatti della riuscita dell’evento e dall’interesse mostrato nei confronti dell’iniziativa. La partecipazione di pubblico è andata oltre le aspettative"

Tutte le sere un pubblico dai grandi numeri, tra residenti, turisti e intenditori, con una standing ovation generale alla serata conclusiva rivolta sia ai protagonisti della manifestazione che agli organizzatori, per aver portato, per la 2^ edizione consecutiva a Marettimo, una delle più belle isole del Mediterraneo, la musica di qualità. Il “Marettimo Jazz Festival”, conclusosi sabato sera, ha confermato la propria capacità di coinvolgere sia la gente del posto che gli artisti intervenuti, che anche gli appassionati giunti da lontano, in un crescendo di emozioni legate alla musica e proposte in un contesto dal fascino insuperabile. Dall’8 al 10 settembre, tra Street band e concerti sul palco, si sono svolti tre giorni di grande spettacolo per far sì che il Jazz incontrasse il Mare. L’iniziativa è stata realizzata dal Comune di Favignana-Isole Egadi e dall’Area Marina Protetta “Isole Egadi, con la direzione artistica di Alberto Anguzza e il sostegno dell’Associazione CSRT “Marettimo”.

“Siamo assolutamente soddisfatti della riuscita dell’evento e dall’interesse mostrato nei confronti dell’iniziativa – dice il vice sindaco, Enzo Bevilacqua – . La partecipazione di pubblico è andata oltre le aspettative, e gli spazi dell’oratorio parrocchiale non sono stati sufficienti ad ospitare tutti gli interessati. L’impegno dell’Amministrazione, visto il grande successo riscosso, è quello di ripetere l’evento il prossimo anno, con il doppio obiettivo della promozione dell’isola in generale, dal momento che un gran numero di persone hanno raggiunto Marettimo in questi giorni della rassegna appositamente per seguire l’evento. Particolarmente emozionante il tributo del pubblico durante l’ultima sera a Lino Patruno e a Mauro Carpi, definito nel corso dell’esibizione, il migliore violinista contemporaneo in Italia a anche al livello internazionale”.

Dopo le serate del “Marettimo Jazz Festival”, anche l’Alba a Case Romane, domenica 11 settembre, ha registrato un’ulteriore partecipazione numerosa. Un appuntamento fisso da qualche anno che si svolge grazia a un’atmosfera suggestiva al primo sorgere del sole con il gruppo musicale “Animeincanto”. Protagonisti ne sono stati Simona Guaiana, voce soprano; Rosalia Catalano, flauto e Vincenzo Toscano, violoncello e autore dei brani musicali, con la partecipazione straordinaria dell’attore Diego Gueci. Un particolare momento di ricordo è stato dedicato a Fabiola Ardizzone, l’archeologa scomparsa qualche mese fa, autrice di alcuni studi a Case Romane. L’iniziativa è stata organizzata dall’Associazione CSRT “Marettimo” con il patrocinio del Comune di Favignana–Isole Egadi.

“Da alcuni anni ormai, investire nella cultura per noi è una scelta precisa – dice il sindaco, Giuseppe Pagoto – .Il grande fascino di Marettimo unito a una manifestazione così apprezzata e richiesta costituisce ormai un mix collaudato. L’invito è per il prossimo anno, sempre per la prima decade di settembre, dove l’iniziativa trova la sua collocazione ideale”.

A presentare il “Marettimo Jazz Festival” è stata Claudia Parrinello, noto volto televisivo ed official speaker del Trapani Calcio.

views:
210
ftf_open_type:
kia_subtitle:
“Siamo assolutamente soddisfatti della riuscita dell’evento e dall’interesse mostrato nei confronti dell’iniziativa. La partecipazione di pubblico è andata oltre le aspettative"
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive