Marsala, accoltella padre e figlia per “sfuggire a malocchio”

L'aggressore Mariano Impellizzeri è agli arresti domiciliari. Ha accoltellato alla pancia, secondo gli investigatori, l'uomo di 89 anni e la figlia di 57 che sono ancora in pericolo di vita

Marsala – Con l’accusa di tentato omicidio i carabinieri hanno arrestato a Marsala Mariano Impellizzeri, alcamese 79 anni. Ha accoltellato alla pancia, secondo gli investigatori, l’uomo di 89 anni e la figlia di 57 che sono ancora in pericolo di vita.

La causa scatenante dell’aggressione avrebbe le sue radici in credenze popolari: Impellizzeri addebiterebbe le sfortune ed i problemi di salute della moglie malata, a vecchie “fatture” che un’appartenente alla famiglia delle vittime gli avrebbe fatto anni fa.

L’uomo dopo l’accoltellamento ha tentato la fuga con la sua autovettura urtando però, durante la manovra, contro un palo. E’ stato così raggiunto da un altro figlio dell’ anziano e bloccato riuscendo anche ad evitare di essere colpito da un pallino in acciaio sparato da Impellizzeri con una pistola a gas che teneva nascosta nell’autovettura. L’aggressore è agli arresti domiciliari.

marsala-carabinieri

views:
5355
ftf_open_type:
kia_subtitle:
L'aggressore Mariano Impellizzeri è agli arresti domiciliari. Ha accoltellato alla pancia, secondo gli investigatori, l'uomo di 89 anni e la figlia di 57 che sono ancora in pericolo di vita
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive