Si confondevano tra i migranti: arrestati 2 tunisini già espulsi

Si sarebbero resi responsabili di reati contro il patrimonio, la persona e in materia di stupefacenti tra il 2010 ed il 2016

Trapani – Arrestati due tunisini, contro di loro un ordine di espulsione. La squadra mobile di Trapani ha fatto scattare le manette nei confronti di Akram Cherif, 31 anni, e Tarak Trabelsi, alias Abdelmajid Methnani, 32 anni, cittadini tunisini.

Secondo le banche dati delle forze dell’ordine, i due migranti sono destinatari di un provvedimento di espulsione con divieto di reingresso nel territorio nazionale, fissato rispettivamente dai prefetti di Piacenza e Venezia in 10 anni e 3 anni. Si sarebbero, infatti, resi responsabili di reati contro il patrimonio, la persona e in materia di stupefacenti tra il 2010 ed il 2016. Gli arresti sono scattati nell’ambito dei controlli nei confronti degli oltre mille migranti sbarcati negli ultimi giorni e ospitati presso l’Hotspot di contrada Milo.

views:
512
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Si sarebbero resi responsabili di reati contro il patrimonio, la persona e in materia di stupefacenti tra il 2010 ed il 2016
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive