La Sicilia premiata al cinema, “Fuocoammare” candidato agli Oscar

Ecco il trailer - La pellicola su Lampedusa ha già vinto l’Orso d’oro al Festival di Berlino, ora rappresenterà l’Italia nella corsa per la statuetta di miglior film straniero

La Sicilia torna agli Oscar, con la candidatura di “Fuocoammare”, di Gianfranco Rosi, per la statuetta di miglior film in lingua non inglese. La pellicola su Lampedusa è stata scelta dalla commissione di selezione, riunita presso la sede dell’Anica, tra sette film.

Oltre al documentario di Gianfranco Rosi erano in lizza: “Gli ultimi saranno gli ultimi” di Massimiliano Bruno, “Indivisibili” di Edoardo De Angelis, “Lo chiamavano Jeeg Robot” di Gabriele Mainetti; “Perfetti sconosciuti” di Paolo Genovese; “Pericle il nero” di Stefano Mordini; “Suburra” di Stefano Sollima. Ma la commissione di selezione ha scelto Rosi. La commissione di selezione era composta da Nicola Borrelli, Direttore Generale Cinema del Mibact, Tilde Corsi e Roberto Sessa, produttori, Osvaldo De Santis e Francesco Melzi d’Eril, distributori, Piera Detassis e Enrico Magrelli, giornalisti, il regista Paolo Sorrentino e lo scrittore Sandro Veronesi.

“Fuocoammare”, film documentario che racconta con immagini molto forti la vita quotidiana a Lampedusa tra la normalità e il dramma degli sbarchi dei migranti, ha già vinto l’Orso d’Oro al Festival di Berlino 2016. La cerimonia di consegna degli Oscar si terrà a Los Angeles domenica 26 febbraio 2017.

Media

views:
463
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Ecco il trailer - La pellicola su Lampedusa ha già vinto l’Orso d’oro al Festival di Berlino, ora rappresenterà l’Italia nella corsa per la statuetta di miglior film straniero
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive